/ Sport

Sport | 17 giugno 2021, 21:30

Cresce l’attesa per giochi nazionali dello sport integrato CSEN, 200 ragazzi a Torino

Alla Manifestazione presenti la VicePresidente Nazionale CIP Tiziana Nasi, l’Assessore allo Sport della Regione Piemonte Fabrizio Ricca e il Presidente di Sport&Salute Vito Cozzoli.

Cresce l’attesa per giochi nazionali dello sport integrato CSEN, 200 ragazzi a Torino

Oltre duecento ragazzi da sei regioni del Nord Italia pronti a dar spettacolo. Scatta venerdì 18 giugno la prima fase dei “Giochi Nazionali dello Sport Integrato” promosso dal CSEN: una giornata di festa, nella quale gli atleti saranno coinvolti in varie discipline sportive tra cui golf, karate, danza, attività circense e subacquea.

Tra i tanti ospiti, presenti anche Tiziana Nasi, Vito Cozzoli, Giovannella Porzio (Cav. dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana, insignita nel 2020 dal Presidente Sergio Mattarella), l’assessore Fabrizio Ricca e molti altri, nell'incontro che si terrà presso il PalaGrugliasco di via CLN 53, a Grugliasco, dalle 15.00 alle 19.Con loro ci saranno ovviamente centinaia di atleti e tutor provenienti dalle regioni del nord Italia. La manifestazione comincerà alle ore 15.00 con la sfilata di tutti gli atleti, impegnati nelle diverse discipline, provenienti da tutte le regioni partecipanti. A seguire interverranno Andrea Bruni (Responsabile Ufficio Progetti Nazionale · C.S.E.N), Vito Cozzoli (Presidente e Amministratore Delegato di Sport Salute S.p.A) e Tiziana Nasi (VicePresidente CIP che verrà su delega di Luca Pancalli).

Appuntamento venerdì alle 15 - Una manifestazione organizzata dal Presidente Csen Piemonte Gianluca Carcangiu e che trova il pieno appoggio, dunque, delle istituzioni nazionali e locali. Infatti, tra un’esibizione e l’altra, ci sarà spazio anche per gli interventi di Marco Chessa (in rappresentanza della Città di Torino), Carmen Vizzari (per il Comune di Settimo T.se), Gianni Ferrero (Direttore della Consulta per le persone in difficoltà), il Presidente Csen Torino Mario Picco, Angelo Catanzaro (Presidente AIPS) e, tra i tanti altri, anche per i rappresentanti di Casa Ugi: Unione Genitori Italiani contro il tumore dei bambini, nata nel 1980 a Torino presso l’Ospedale Infantile Regina Margherita per volere di un gruppo di genitori di bambini affetti da tumore che desideravano offrire ad altri genitori un sostegno nel percorso di cura e ai bambini attività di gioco e didattiche.

L’intera giornata si svolgerà nel pieno rispetto degli ultimi protocolli anti-covid e terminerà alle ore 19.00: un pomeriggio intenso, nel quale Torino si trasformerà nella capitale dello Sport Integrato.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore