/ Arte e Cultura

Arte e Cultura | 15 giugno 2021, 13:24

Al Civico serata con Alessandro Barbero e Michele Mastroianni

Dialogo a due su “Mistero e cultura nel Medioevo vercellese": ecco come prenotare la partecipazione

Al Civico serata con Alessandro Barbero e Michele Mastroianni

“Mistero e cultura nel Medioevo vercellese" è il titolo del dialogo che, lunedì 21 giugno alle 21, al Teatro Civico, vede impegnati Alessandro Barbero, massimo esperto di Medioevo europeo, e Michele Mastroianni, direttore del Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università del Piemonte Orientale, specialista di letteratura del Rinascimento francese.

L'appuntamento, organizzato da Upo, Città di Vercelli, in collaborazione con l’Arcidiocesi, l’Ufficio Beni Culturali della Curia e la Pastorale Universitaria, è inserito nell'ambito degli eventi collegati alla mostra "I Segreti della Vercelli medievale", in corso all'Arca.

Saranno ripercorse le tappe di uno straordinario legame tra cultura e storia locale, e verranno messi in luce i tesori che, nel corso dei secoli, resero Vercelli una città protagonista nel panorama socio-politico nazionale e internazionale.

E’ possibile partecipare alla serata prenotando all’indirizzo e-mail eventi@comune.vercelli.it, entro le ore 12 di venerdì 18 giugno 2021. L’iniziativa sarà trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook “Città di Vercelli”, durante la trasmissione sarà possibile rivolgere delle domande utilizzando il servizio di messaggistica Whatsapp “Vercellinforma”, scrivendo un messaggio al numero 331/6908660.

«Non posso che essere orgoglioso di questa iniziativa – dice il sindaco, Andrea Corsaro – da sempre la sinergia tra Amministrazione Comunale, Università ed Arcidiocesi è stato fruttuoso per la vita culturale della città e, in molte occasioni, ha dato modo di organizzare eventi di grande significato. Inoltre, non posso che essere lieto di incontrare nuovamente il professor Barbero che è stato tra i protagonisti della mostra "I Segreti della Vercelli Medievale", che dopo aver appassionato numerosi studiosi e amanti della storia chiuderà al pubblico il 27 giugno».

In una prospettiva di forte legame tra Università, Citta di Vercelli e diverse realtà del territorio vercellese, questo evento offrirà a tutti gli interessati un momento di alta partecipazione alla vita storico-culturale della Città, in una prospettiva di valorizzazione del patrimonio vercellese.

«In qualità di Rettore – ha voluto sottolineare il professor Gian Carlo Avanzi – appoggio con entusiasmo questa iniziativa del Dipartimento di Studi Umanistici e in particolare del suo direttore il professor Mastroianni, per diverse ragioni. Innanzi tutto perché si tratta di un eccellente esempio di Terza Missione delle università: non solo l’UPO scende in campo con le sue eccellenze mettendole a disposizione della cittadinanza e andando ad arricchire un evento, ma si mette anche al servizio della comunità, nel caso specifico attraverso i suoi giovani studenti e laureati. È inoltre un piacere, come docente e come rettore – continua il professor Gian Carlo Avanzi - contribuire alla diffusione dell’immagine e della storia del nostro capoluogo a un pubblico non solo di concittadini. In questo senso, sono certo che la notorietà del professor Barbero contribuirà a raggiungere un’ampia platea. Mi auguro, infine, che questa iniziativa possa fungere da modello di fruttuosa collaborazione tra l’Ateneo e gli attori del territorio».

Collateralmente alla mostra, “I Segreti della Vercelli medievale”, nella giornata del 25 giugno, alle ore 17.30 al Piccolo Studio, si terrà un incontro, offerto alla cittadinanza, con alcuni Docenti dell’Università del Piemonte Orientale, unitamente al curatore della mostra, architetto Daniele De Luca, che sarà occasione di approfondimento sul periodo medioevale nel vercellese. Per partecipare è necessario prenotare all’indirizzo e-mail eventi@comune.vercelli.it, entro le 12 di venerdì 25 giugno 2021.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore