/ Gattinara-Valsesia

Gattinara-Valsesia | 14 giugno 2021, 14:24

Ponte di Romagnano: esposto alla Corte dei Conti per i ritardi nei lavori

Doveva essere un esempio di efficienza in stile Ponte Morandi, invece il cantiere si è subito arenato

Ponte di Romagnano: esposto alla Corte dei Conti per i ritardi nei lavori

Doveva essere un nuovo esempio di efficienza, in stile Ponte Morandi, ma, a distanza di sette mesi dal crollo e di quasi tre dalla consegna del cantiere, la situazione del ponte di Romagnano è in una dramamtica fase di stallo. Non solo non si vedono ancora i risultati promessi, ma, addirittura, la data d’inizio della posa del ponte provvisorio è ancora da definire.

Una situazione che ha spinto il Codacons a presentare un esposto alla Corte dei Conti «affinché si faccia chiarezza sulle modalità in cui viene speso il denaro pubblico e si accertino eventuali responsabilità», scrive in una nota il presidente del Codacons, Marco Maria Donzelli. 

«Il ponte provvisorio doveva essere pronto entro aprile - ricordano dall'associazione consumatori -. Si tratta di un ponte importantissimo, in quanto, senza viadotto il territorio perde quasi due milioni di euro al mese».

Un ritardo importante, causato dal lungo iter e dalle traversie collegate alla bonifica della zona da eventuali residuati bellici e che non lascia ben sperare per un rapido ripristino dei collegamenti.

«È passato ormai troppo tempo ed è vergognoso che ancora non vi sia una data stabilita per la posa del ponte provvisorio - conclude la nota di Codacons -. È un danno enorme per il territorio piemontese che comporta un grosso spreco di denaro ogni giorno di ritardo che passa. Oltre a non ripristinare un collegamento in un punto che rappresenta una porta ideale sia dal punto di vista economico che turistico, viene frustrata ogni aspettativa di sviluppo e di possibilità di investimenti locali».

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore