/ Sport

Sport | 28 maggio 2021, 09:53

Engas Hockey Vercelli, il futuro è adesso: tutti i programmi per la A1.

Annunciato il nuovo portiere, Mattia Verona. Il nome del futuro mister entro una settimana.

Parte della dirigenza di engas Hockey Vercelli; da sinistra: Davide Costanzo, DS responsabile area mercato, Mimmo Sabatino DG, Alvise Racioppi vicepresidente. (Foto Chiara Jett Tugnolo)

Parte della dirigenza di engas Hockey Vercelli; da sinistra: Davide Costanzo, DS responsabile area mercato, Mimmo Sabatino DG, Alvise Racioppi vicepresidente. (Foto Chiara Jett Tugnolo)

Con una densa conferenza stampa ieri al Palapregnolato del rione Isola, Engas Hockey Vercelli inizia il suo futuro in serie A1. Il vice presidente Alvise Racioppi:Ciò che accadrà da ora in poi definirà il futuro della nostra società, ma ci siamo già mossi in tempo, fin da febbraio e marzo. Il salto di categoria non è un salto nel buio, ma è comunque un passo grande: il campionato di A1 è importante e difficile, quindi dobbiamo attrezzarci con la massima attenzione e professionalità, sia sotto il profilo tecnico che societario”

Il mercato - Dopo i confermati arrivi di Matteo Zucchetti e Cosimo Mattugini, è la volta del portiere Mattia Verona, classe 1997; Racioppi: Si tratta di uno dei migliori giovani estremi difensori e fa parte del giro della Nazionale: è colui che ha permesso al Bassano di arrivare alle semifinali di A1, è un pupillo di Crudeli (allenatore del Bassano, ndr), un grandissimo portiere e siamo fortunati ad averlo preso.” Confermata, quindi, la partenza di Fabio Errico per Correggio, portiere che quest’anno ha disputato un’eccellente stagione di A2 con HV. Per lui la società ha parole di stima ed affetto, il DG Mimmo Sabatino: Fabio si è comportato da vero professionista, perché sapevamo che sarebbe partito già prima delle semifinali e prime di giocarsi la Coppa Italia: è stato esemplare, giocando benissimo sino alla fine. Con noi si è trovato bene, mettendosi tecnicamente in discussione e migliorando moltissimo. Ci ha detto che gli piacerebbe in futuro tornare a vestire i nostri colori.”

Il nuovo allenatore - Racioppi: “Stiamo focalizzando le nostre ricerche sul mister, che sarà colui che andrà a completare l’organico con ancora un uomo, massimo due, di mercato, scegliendo fra giocatori di rilievo. Le figure prese in considerazione sono diverse, posso fare dei nomi. L’argentino “Chupa” Oviedo, persona molto capace e stimata nel suo Paese. Un altro mister che stiamo contattando e che rievoca a Vercelli bei ricordi ed emozioni è Pino Marzella. Poi, il portoghese Miguel Viterbo, che ha prima giocato e poi allenato per tre anni il Vallongo con ottimi risultati. Infine, il catalano Sergi Punset che ha lavorato bene ad Alcoy, ha esperienza in tutti i campionati spagnoli e ha vinto campionati di A2 in Francia, allenando, poi, anche in Portogallo e in Italia. Stiamo guardando a profili di allenatori giovani, sui 45 anni, che possano essere d’aiuto ad una società giovane a sua volta. Non vogliamo risultati immediati in A1, ma pensare sul lungo periodo e cerchiamo un mister che ci sia di sostegno nel farlo. Il primo obiettivo sarà rimanere in A1 poi arrivare fra le prime quattro nei prossimi tre anni.” Aggiunge Davide Costanzo, DS responsabile dell’area mercato: “Entro al massimo una settimana, verrà presa la decisione sul nuovo allenatore. Stiamo lavorando tutti insieme per una decisione condivisa. Il mister avrà una rosa di giocatori, non dico i confermati, perché non sarebbe giusto ora. Qui non si taglia nessuno: il nostro credo sportivo ed umano è crescere ogni nostro giocatore fino a fargli esprimere il suo massimo livello”. Sottolinea Mimmo Sabatino: “Chiaramente la soluzione migliore verrà decisa guardando al nostro budget”. Paolo Gallione, responsabile media: “Su questo punto, è giusto rimarcare che, nonostante i mancati incassi a causa del Covid, HV chiude i suoi primi due anni senza avere nessun debito”

Biglietti e campagna soci - Ancora il vicepresidente di HV: “Se tutto andrà bene, come ci auguriamo, vedendo che i numeri della pandemia stanno calando, riapriremo il Palazzetto, seguendo le regole valide per il calcio e gli altri sport. Il palazzetto, insieme ai nostri soci, è il nostro main sponsor. I soci che avevano già sottoscritto, sia nel primo e secondo anno, potranno rinnovare alla medesima tariffa: 100 euro, mentre per i nuovi, la quota ammonterà a 130 euro. Non esisterà un abbonamento, ma solo i biglietti oltre la campagna associativa; il loro costo verrà deciso più avanti, così come le altre prevendite che andranno ad aggiungersi alla biglietteria del Palapregnolato” 

La ristrutturazione del Palapregnolato - Ancora Racioppi:Dopo più di 40 anni, il palazzetto verrà ristrutturato, nell’ottica di raggiungere i numeri necessari di posti a sedere per la serie A1: 800 per la regular season, 1200 per i playoff e Coppe Europee. Speriamo di arrivare almeno a 1000 posti. Il regalo più grande fattoci dall’amministrazione comunale sarà una pista sussidiaria all’aperto, a fianco dell’attuale parcheggio. Cercheremo anche di avere 4-6 nuovi spogliatoi di fronte alla struttura principale; lì ci saranno anche un’area stampa e una di accoglienza dedicata ai nostri main sponsor”. Fa presente il DG Sabatino: “Fino a poco tempo fa, della ristrutturazione del Palapregnolato non si sentiva parlare, credo che questo progetto indichi che abbiamo dato l’input per realizzarlo, lavorando bene”. Gallione: “La pista all’aperto sarà fondamentale per avvicinare i giovani all’hockey e tutti gli altri sport di pattinaggio”

Partita d’addio - Racioppi: “Appena possibile con la situazione Covid, spero a settembre, faremo una festa per ringraziare i tifosi per il loro costante appoggio, nonostante l’impossibilità di essere con noi al palazzetto negli ultimi mesi. Sarà l’occasione della partita di addio di due grandi campioni vercellesi: Marco Motaran e Davide Costanzo

Elisa Rubertelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore