/ Sport

Sport | 17 maggio 2021, 12:20

Rices sfortunati, BEA Chieri più cinica nel finale

Nonostante 30’ ad alto livello, i Rices crollano negli ultimi 10 minuti

Rices sfortunati, BEA Chieri più cinica nel finale

Match beffardo: i Rices escono sconfitti per 56 a 70 dalla difficile trasferta contro BEA Chieri. La squadra di Coach Galdi, per più di metà gara, ha espresso un ottimo basket. Solo l’ultima frazione di gioco ha visto i vercellesi mollare ed arrendersi all’orgoglio dei padroni di casa. Per i primi due quarti i Rices hanno chiuso in avanti, al termine della terza frazione il pareggio dei padroni e poi la doccia fredda. La partita è stata intensa, viva, combattuta e lascia i Rices con qualche amaro in bocca: anche se le ultime de gare (del girone di ritorno) equivalgono a due sconfitte, la strada tracciata da Coach Galdi ed il suo staff è quella giusta.

 

La cronaca della partita

 

Ci risiamo: chi vince il primo possesso, a palla a due, vince la gara. Ad inizio primo quarto sono i padroni di casa ad avere, subito, il pallone tra le mani. I primi punti della gara, una tripla perfetta di Giromini, sono tutti vercellesi. Solamente 180 secondi dopo l’inizio effettivo della gara che i padroni di casa trovano il modo (con due canestri da due punti) per passare in vantaggio. La prima frazione vede qualche errore commesso (specialmente sotto canestro) da parte di entrambe le formazioni ma sono i Rices a tenere meglio il campo. A due minuti dalla prima sirena, gli ospiti vercellesi, conducono con un importante +5. Il finale vede la prima reazione d’orgoglio da parte di BEA Chieri e, sul suono della prima sirena, il risultato dice 12 a 14.

 

Nella seconda frazione, come spesso capita, i Rices partono subito forte e dopo un minuto realizzano i primi canestri. I padroni di casa trovano la prima realizzazione quando mancano 7.45 minuti allo scadere. A metà frazione, dopo aver trovato un Morello particolarmente freddo sotto canestro, i Rices conducono con un importante parziale di +6. A tre dalla sirena BEA accorcia e si rimette in partita: i Rices soffrono l’avanzata dei padroni di casa ma mantengono, con grande senso tattico, il risultato. Al suono della sirena che sancisce la fine delle prime due frazioni e consegna le due formazioni all’intervallo si legge, sul tabellone luminoso, 27 a 33 e parziale di più sei.

 

Il terzo quarto, come il precedente, vede partire meglio la squadra di Coach Galdi: canestro da due e parziale di +8. È dopo 150 secondi di gioco, effettivo, che i padroni di casa realizzano la prima marcatura. Chieri inizia ad ingranare ed essere più cinica, Galdi capisce il momento e chiama il time out: il risultato non è quello voluto. Dopo la metà della terza frazione, quando mancano 4.36 minuti alla fine, ecco il sorpasso dei padroni di casa: 38 a 37 e Chieri che, dopo circa 20 minuti di gioco, torna in vantaggio. I Rices rispondono subito, merito dell’energia trasmessa da Coach Galdi in panchina, e nel finale si vivono grandi emozioni e repentini cambiamenti di risultato. Solo la sirena interrompe un finale di frazione tutto da vivere: 48 a 48 il parziale dopo 30’ effettivi di gioco.

 

Il quarto quarto è tutto a favore dei padroni di casa: dopo novanta secondi di gioco si ha il primo allungo, la prima vera ed importante fuga di BEA Chieri. I Rices non riescono a gestire la “botta” mentale ed, a 180 secondi dalla fine, il parziale è devastante: +14 e gara che attende solo il suono della sirena. I secondi finali sono un lento scorrere del tempo prima di arrivare all’immeritato (per via di come sono state affrontate le prime tre frazioni di gioco) finale di 56 a 70.

 

Il tabellino del match

(12-14); (27-33); (48-48); (56-70)

Gagnone 2, Agoglia, Giordano 4, Morello 16, Raise 14, Reiser 4, Cattaneo, Giromini 8, Vercellone, Martinotti 5, Ghezzi 3, Liberali. ALL: GALDi

Alessandro Borasio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore