/ Tempo libero

Tempo libero | 14 maggio 2021, 09:07

Grande weekend per il Giro d’Italia, la bicicletta mezzo ideale per il turismo (quarta puntata)

Appuntamento dedicato alle due ruote ATL Biella Valsesia Vercelli e Newsbiella presentano due percorsi ideali per scoprire la zona del Biellese, la Valsesia e la Valle Sessera

Foto Archivio Atl Vercelli e Biella

Foto Archivio Atl Vercelli e Biella

Anche questa settimana si rinnova l’appuntamento con gli itinerari cicloturistici locali. Oggi per voi ATL Biella Valsesia e Vercelli e Newsbiella propongono “Riso e Castelli” e “Dal borgo storico di Gardabosone sino al Sacro Monte di Varallo”.

PERCORSO 1 RISO E CASTELLI:

https://www.atl.biella.it/itinerario-dettaglio/-/d/cicloturismo-riso-e-castelli

Questo percorso è facile e scorrevole ed attraversa zone caratteristiche come la "Riserva Naturale della Baraggia" di Candelo, definita Savana europea, e le distese di risaie ricche di avifauna. Lungo il tragitto incontriamo, inoltre, quattro castelli dove vale la pena di soffermarsi per una visita ed un tuffo nel passato. Nelle giornate limpide si può godere della vista sulle Alpi Biellesi e l'inizio della collina morenica della Serra.

Si parte dalla stazione ferroviaria di Biella per dirigersi verso Candelo, dove è subito imperativo fermarsi per una visita al Ricetto, gioiello medievale perfettamente conservato nella sua struttura originaria. Tra le sue 'rue', le stradine acciottolate interne, hanno sede la cellula ecomuseale della vitivinicoltura e numerose botteghe artigiane aperte nel fine settimana. Da Candelo ci inoltriamo nella riserva naturale della Baraggia, un ambiente naturale davvero affascinante, che ricorda la savana africana, dove è possibile effettuare escursioni a piedi o in MTB. In questo contesto raggiungiamo Castellengo, borgo contadino che richiede un'altra sosta per la visita al Castello e alle cantine di diversi produttori e aziende agricole dove acquistare i prodotti aziendali (su prenotazione) e, nella bella stagione, per visitare la cellula dell'Ecomuseo del Cossatese e delle Baragge. Da Castellengo ci dirigiamo verso Mottalciata, inoltrandoci nell'ambiente delle risaie: un altro dei tanti ambienti che caratterizzano il paesaggio biellese, dove si produce, tra l'altro, l'unico riso italiano che può vantare la denominazione DOP: il Riso di Baraggia Biellese e Vercellese DOP. Pedalando in quest'area pianeggiante si ha tutto il tempo di guardarsi intorno per ammirare la ricchissima avifauna che popola le risaie. Si prosegue in direzione Castelletto Cervo, dove, superato il guado sul torrente Cervo, incontriamo il castello oggi adibito a location per eventi, e il priorato cluniacense risalente all'anno Mille, recentemente fatto oggetto di restauro e scavi archeologici, oggi cellula della Rete Museale. Raggiungiamo Buronzo e proseguiamo lungo la strada provinciale e poi ancora attraverso le risaie della frazione Arro di Salussola, dove sarà possibile effettuare acquisti presso le riserie dei produttori locali. Qui si apre di fronte a noi uno splendido panorama sulle Alpi Biellesi e, ad ovest, la linea retta della collina morenica della Serra. Attraversata la SP 143 all’altezza di Salussola ci dirigiamo verso Cerrione, dove con una deviazione possiamo raggiungere la Riserva Naturale della Bessa, e il Golf Club Tenuta Castello con le rovine dell'antico castello degli Avogadro. Il rientro a Biella avviene attraverso Ponderano.

Località: Biella (Biella e Valle Oropa) - Cerrione, Salussola (Viverone, Serra e Bessa) - Cossato, Candelo, Mottalciata, Ponderano, Sandigliano, Castelletto Cervo (Baraggia e Pianura)

Mezzo di trasporto: Mtb, bicicletta da strada o elettrica

Difficoltà: Facile

Lunghezza(km): 54.5

Dislivello in salita (metri): 360

Tempo di percorrenza: 3 ore 

Download KML (Google Earth, Google Maps)
Download GPX (GPS Exchange Format ) 

PERCORSO 2 DAL BORGO STORICO DI GUARDABOSONE SINO AL SACRO MONTE DI VARALLO:

http://www.atlvalsesiavercelli.it/guardabosone_e_borgosesia_varallo.php

Sono possibili due partenze separate da Guardabosone (piazza) oppure da Borgosesia (Parcheggio cimitero) che si uniscono all’altezza della chiesetta nel bosco di Vanzone per poi proseguire in direzione Varallo.

La prima scende ad Agnona attraverso la strada del Bocchetto, la attraversa e si dirige ad Isolella per poi superare la SP 299, il ponte sul Sesia e la SP 8. Da qui risalendo la stradina della vecchia stazione di Isolella si raggiunge l’abitato di Vanzone e ci si inoltra in un suggestivo bosco.

La seconda attraversa l’abitato di Cagi, percorre la strada nei campi di Rozzo e Caneto e si inoltra anche lei nel bosco per incontrare la prima.

Da questo punto, dopo aver attraversato l’intero bosco, si giunge alla periferia di Quarona nella zona delle Badia, si attraversa la SP 8 ed il ponte pedonale della ferrovia e, proseguendo verso nord si giunge all’abitato di Quarona.

Dopo aver percorso un breve tratto della SP 8 si gira verso sx e, attraversando i rioni più’ interni del Comune si supera nuovamente il tunnel della ferrovia e si prosegue scendendo sulla strada sterrata verso il Sesia, si passa sotto il cavalcavia della SP 299 e ci si inoltra nel bosco che porta alla zona industriale di Roccapietra.

Da qui, seguendo i cartelli, si oltrepassa il campo sportivo e si giunge nell’abitato.

Si attraversa nuovamente la SP 8 e si imbocca la strada per Cilimo dove, percorso 1 km, le indicazioni invitano a svoltare sulla sx su di un suggestivo ciotolato che affianca alcune cappellette e si inoltra sulla strada nei campi che, attraverso un gradevole percorso, giunge a Pianpresello.

Si scende poi a Varallo attraverso la carrozzabile che giunge da Civiasco (SP 78).

La segnaletica ci accompagna poi sino alla stazione di partenza della funivia del Sacro Monte attraversando la parte più caratteristica della città di Varallo.

Località: Ciclabile Guardabosone, Borgosesia - Varallo

Mezzo di trasporto: Mtb muscolare o elettrica

Partenza (m): Borgosesia, 360 

Arrivo (m): Varallo, 460 – Guardabosone, 480

Dislivello (m): + 370

Tempo di percorrenza: h 1,30 Borgosesia-Varallo; h 0,30 Guardabosone - Borgosesia

Difficoltà: Facile

Periodo consigliato: Tutto l’anno

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore