/ Politica

Politica | 01 maggio 2021, 10:13

Tornano sul monumento le immagini dei partigiani vercellesi

Vercelli Antifascista rimonta l'installazione strappata: «Il nostro omaggio ai partigiani»

Tornano sul monumento le immagini dei partigiani vercellesi

Le foto con i volti dei partigiani vercellesi tornano a sventolare sopra al monumento alla Resistenza di parco Camana. Nel tardo pomeriggio di venerdì alcuni attivisti del Comitato Vercelli Antifascista sono tornati con scala e corde per riappendere le immagini di Primula, di Giuseppe Rigola, di Giovanni Gastaldi, di Antonio Dellavalle, di Rosanna Re, di Livia Bruna Bianchi, ma anche di Mimma Bonardo, di Olga De Bianchi, di Anna Marengo e di tanti altri partigiani e partigiane - alcuni morti durante la Resistenza altri portati via dal passare degli anni - strappate e gettate via qualche giorno fa.

leggi anche: IL 25 APRILE NON E' SOLO UNA RICORRENZA

«Avevamo pensato a un'installazione celebrativa da lasciare solo qualche giorno ma dopo l'atto vandalico che abbiamo subito abbiamo deciso di tornare, rimontare tutto e lasciare qui le fotografie ancora a lungo», dicono i componenti del Comitato.

«Per il secondo anno - aggiungono - Vercelli ha celebrato il 25 Aprile a porte chiuse senza pubblico, senza oratori, limitando il tutto alla mezz'ora necessaria per depositare le corone d'alloro in piazza Cesare Battisti, in parco Camana e ai Cappuccini. Noi pensiamo che questo sia un insulto alla memoria dei partigiani. Altre città del vercellese hanno organizzato celebrazioni ufficiali: pensiamo a Borgosesia e Quarona, ma anche a Biella e a Donato Lace. Per questo motivo, il 25 Aprile, noi abbiamo allestito un presidio in piazza Camana dove da sempre ci si ritrova per festeggiare la Liberazione. Sono passate circa 200 persone, abbiamo ascoltato musica e dato spazio alle opinioni di tutti. Poi abbiamo reso omaggio a partigiani con quest'installazione che, due giorni dopo è stata strappata così come il simbolo del Comitato. Un atto vergognoso per il quale abbiamo ricevuto la solidarietà di Anpi, dei Comitati Antifascisti del territorio e di molti partecipanti all'iniziativa Cuori Resistenti. Neanche una parola dal Comune di Vercelli, invece».

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore