/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 28 aprile 2021, 17:30

Pagelle della Pro a Pontedera: è tornato il carattere

Grande prova di Matteo Della Morte

Della Morte: la foto è dell'anno scorso, la sua esultanza dopo la prima rete in C. Oggi ha raggiunto quota 5

Della Morte: la foto è dell'anno scorso, la sua esultanza dopo la prima rete in C. Oggi ha raggiunto quota 5

SARO: 6
Meno brillante del solito, sfortunato su entrambi i gol, bravo coi piedi

 

HRISTOV: 6-
Non è ancora al meglio

 

MASI: 6-
Parte con un erroraccio, poi si fa perdonare con due chiusure notevoli

 

AURILETTO: 6
La solita prestazione tutta grinta.

 

IEZZI: 6
Grinta e corsa, pochi spunti (forse uno degno di nota) sulla fascia.

 

NIELSEN: 6
Prova sufficiente, senza acuti né danni.

 

AWUA: 7,5
A un certo punto si fa male, resiste, tira un po' il freno a mano, ma è il giocatore che lotta di più, che va vicino al gol, che corre di più e che ha anche una bella percentuale di passaggi e sventagliate per i compagni.

 

GATTO: 6-
Non ha giocato male, ma dalla sua esperienza è lecito aspettarsi di più.

 

EMMANUELLO: 6-
Gioca in un ruolo non suo, ma lo fa di buona lena, con impegno. Meglio, rispetto alle ultime prestazioni.

 

ROLANDO: 6
Parte bene e poi, lentamente, si spegne (ma gli spunti del primo quarto d'ora fanno ben sperare...).

 

COMI: 6-

Non è al meglio, va a sapere perché.

 

ZERBIN: 6,5

Non è che improvvisamente ha ritrovato la forma, ma, punto primo, fa l'assist per il gol di Costantino e, punto secondo, fa un assist al 94' che nessun suo compagno mette dentro. Cose che bastano e avanzano.

 

DELLA MORTE: 8
Non ci son cavoli. Dei sei attaccanti il più in forma è lui.

 

COSTANTINO: 6,5
Prende una botta, si avvia verso l'area zoppicante e poi segna. Centravanti-combattente, che non molla mai.

 

CLEMENTE: 6-
La solita corsa, il solito impegno e un maledetto gol fallito all'ultimo secondo. Accidenti.

 

ROMAIRONE: 6
Per l'impegno, che sconfina con la rabbia...

 

MODESTO: 6
La squadra, dopo il covid, è andata in crisi. Col Pontedera poteva andare peggio (sarebbe stato un massacro, sotto tutti i punti di vista), oppure molto meglio (la mancata deviazione al 94'). Diciamo che è andata meglio rispetto alle ultime prestazioni, diciamo che è tornato il carattere, la voglia di combattere, e questo fa ben sperare. Per Carrara e dopo.

 

rb

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore