/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 26 aprile 2021, 11:40

Game Over sul Girone A: vince il Como e Scazzola inguaia la Pro Vercelli

Il commento della trentasettesima giornata del campionato di Serie C girone A

Mister Scazzola

Mister Scazzola

Dopo la conclusione della trentasettesima giornata del campionato di Serie C girone A arriva il primo verdetto ufficiale. Al termine del big match di giornata la capolista Como si laurea campione del torneo e, nella prossima stagione, giocherà nel campionato di Serie B. Nulla è però è ancora scritto nella corsa Playoff: il Renate supera la Pro Vercelli, il Lecco perde, la Juventus U23 vince, pareggia il Novara ed il Piacenza di Mister Scazzola conquista la matematica salvezza con ben novanta minuti d’anticipo.

 

Le 10 sfide in programma

 

Tutte le gare, data l’importanza e la vicinanza al termine del torneo, si sono giocate in contemporanea. Il risultato più importante di giornata è sicuramente del Como di Mister Gattuso che, in casa, affossa per 2-1 l’Alessandria di Mister Longo ed ottiene la tanto cercata promozione. Autentico eroe di giornata è Alessandro Gabrielloni che con una doppietta (minuto 15 e minuto 31) ha portato i suoi sul meritato raddoppio rendendo, la Serie B, un qualcosa di concreto. I Grigi di Longo accorciano le distanze, al minuto 34, con un autogol di Arrigoni ma non basta. Al termine dei novanta minuti di gioco, il Como vince e – con 72 punti – ottiene la matematica promozione. L’Alessandria, con 68 punti, resta seconda: piena zona Playoff e resta l’amaro per la promozione sfiorata.

Vince per 1-0 la Juventus U23 contro la Carrarese del neo tecnico Antonio Di Natale. A regalare i tre, preziosissimi, punti ai bianconeri è Vrioni che, al minuto 92, dopo un calcio di rigore, trova il modo di realizzare la rete del vantaggio. I Bianconeri conquistano 52 punti e trovano l’ottava posizione, la Carrarese (dopo la sconfitta) chiude al quindicesimo posto con 43 punti (a più 2 dal sedicesimo posto). È provvidenziale la vittoria della Lucchese, in casa, contro la favorita Lecco per 1-0. La gara si sblocca al minuto 79 quando Cruciani, dal dischetto, batte il portiere avversario e regala ulteriori 90’ di speranza ai padroni di casa. I toscani, con 31 punti, restano diciannovesimi ma avranno ancora un’ultima possibilità di salvezza. Nonostante il clamoroso passo falso della Pro Vercelli il Lecco non ne approfitta: dopo la sconfitta in terra toscana, i lombardi restano a 60 punti collocandosi al quinto posto in classifica. Divertente pareggio per 3-3 il risultato andato in scena allo stadio Bruno Nespoli di Olbia nel match tra Olbia e Novara. I piemontesi, per tre volte, passano in vantaggio ma i padroni di casa sistemano i conti. A sbloccare il match per il Novara è Collodel (minuto 7’), pareggia Ragatzu (minuto 40) ma si riporta avanti Rossetti allo scadere del primo tempo. È Biancu, al minuto 65, a pareggiare nuovamente i conti ma ancora Rossetti (dopo pochi secondi) a riportare gli Azzurri in vantaggio. Luca Belloni, diciassettenne di Olbia, regala (al minuto 79) la rete del definitivo pareggio. Al termine della gara i sardi si posizionano al dodicesimo posto con 47 punti (presenza in C assicurata anche per la prossima stagione). Il Novara, dopo il pareggio, esce dalla zona Playoff: undicesimo posto ed un bottino totale di 49 punti.

 

Finisce a reti bianche l’incontro andato in scena tra Pergolettese e Giana Erminio: al termine della gara, i padroni di casa si posizionano quattordicesimi (salvandosi matematicamente) con un bottino totale di 44 punti raccolti durante il corso della stagione. La Giana (non ancora con la matematica salvezza) conquista 41 punti e si posiziona al sedicesimo posto di classifica.

Vince il Grosseto, in trasferta nel derby toscano, contro la Pistoiese. Alessandro Raimo, al minuto 67, regala tre punti agli ospiti. La Pistoiese resta a quota 31 punti e trova la diciottesima posizione. Il Grosseto, dopo i tre punti, si posiziona al nono posto raggiugendo quota 51.

Pareggiano 2-2 Pro Patria e Livorno. I toscani, per due volte, passano in vantaggio con Dubickas (minuto 9) ed Andrew Delly Marie-Sainte (minuto 70). I Padroni di casa, però, con Kolaj (su rigore al minuto 57) e con Masetti (minuto 80) pareggiano e conquistano un punto prezioso. Al termine della gara, i lombardi trovano (matematicamente) almeno il sesto posto: 58 punti totali, settimo posto a quattro lunghezze e quinto posto a due distanze. Il Livorno, invece, resta ultimo con soli 29 punti. Pareggiano 0-0 la Pro Sesto ed il Renate. I padroni di casa raccolgono 40 punti e si posizionano diciassettesimi. Gli ospiti, dopo il pareggio, sorpassano la Pro Vercelli in classifica: terzo posto e 62 punti. A chiudere la giornata è stata la sfortunata sconfitta della Pro Vercelli, in casa, contro il Piacenza dell’ex tecnico Cristano Scazzola. Cesarini (minuto 27) e Lamesta (minuto 75) regalano la matematica salvezza alla squadra emiliana. I padroni di casa, anche se con una gara da dover recuperare, restano a quota 61 e trovano il quarto slot disponibile (a meno uno dal Renate ed ad una distanza dal Lecco). Gli ospiti, con 46 punti, continuano la loro permanenza in Serie C trovando il tredicesimo posto.

Alessandro Borasio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore