/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 21 aprile 2021, 20:30

Modesto: «Devo solo ringraziare i miei ragazzi, sono maturi»

Masi: «Partita equilibrata, abbiamo avuto le nostre occasioni»

Modesto: «Devo solo ringraziare i miei ragazzi, sono maturi»

«Oggi siamo partiti male, abbiamo preso gol subito su palla inattiva. Sapevamo che erano bravi in quelle situazioni: siamo stati dei polli, ma poi c’è stata una grande reazione. Abbiamo giocato, abbiamo creato ed abbiamo trovato il gol del pareggio». Prosegue poi Masi: «Nel secondo tempo abbiamo avuto una buona occasione con Clemente con la quale potevamo andare in vantaggio. È stata una partita equilibrata, poi l’episodio del rigore ci ha tagliato le gambe».

 

Periodo complesso? «Quest’ultimo periodo non è stato positivo, abbiamo perso dei nostri compagni: ma non deve essere un alibi, chi era in campo si è allenato. È andata così, può capitare: ma dobbiamo essere bravi a resettare la testa e a pensare alle prossime partite. Ci aspettano tre partite in dieci giorni, dobbiamo fare più punti possibili per raggiungere la posizione più alta in classifica».

 

A dire la sua a margine della gara è stato Mister Francesco Modesto: partita combattuta, ma la Pro è stata in gara per molto tempo: «Sapevamo le incognite che si sarebbero potute esserci in questa gara, siamo andati sotto nel punteggio su un calcio d’angolo e poi c’è stata una grande reazione. I ragazzi sono stati bravi pareggiare la gara e, in quel momento, eravamo padroni del campo per aggressività e duelli vinti. Peccato, nel secondo tempo abbiamo subito il secondo gol non benissimo: un rigore, dove potevamo fare di meglio. Devo solo ringraziare i miei ragazzi: Emmanuello, ad esempio, non l’avevo visto per tredici/quattordici giorni ed oggi ha fatto 90 minuti. Questo è uno spirito importante, nessuno si tira indietro. Chi non ha preso parte alla gara, tipo Hristov, fisicamente, non ce la faceva proprio. Peccato perché abbiamo preso dei gol secondo me evitabili, ma sull’impegno e sulla prestazione dei ragazzi non ho nulla da rimproverare. Cercheremo di recuperare subito le energie, in vista delle ultime tre partite: sarà importante chiudere al meglio un campionato straordinario. Non si può cancellare quanto di buono fatto fino ad  oggi: cercare alibi non mi piace, ma era una situazione difficile e una sconfitta non cancella nulla. Alla fine vedremo dove saremo arrivati. Come sono arrabbiato io, lo sono anche i ragazzi: perdere non è bello».

 

Prosegue il Modesto parlando dell’infortunio di Mezzoni? «Ad inizio anno abbiamo perso Bruzzaniti, che stava facendo bene e stava crescendo; ora spero Mezzoni, non ci sia nulla di grave: aspettiamo cosa ci diranno i dottori. Oggi era partito bene, peccato: domani ne sapremo di più sulle sue condizioni». Bisogna rammaricarsi?: «Sapevamo che ci avrebbe aspettati un tour de force dopo tutte queste positività. Andremo ad affrontare squadre che hanno bisogno di punti. Dobbiamo continuare per la nostra strada, ripartiamo da quanto di buono fatto e miglioriamo i nostri errori. La squadra è giovane ma matura, altrimenti non sarebbe arrivata a giocarsi qualcosa di importante».

Alessandro Borasio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore