/ Attualità

Attualità | 19 aprile 2021, 17:02

Urologia: una Colonna 4K per interventi mini-invasivi su vescica e prostata

Ospedale Sant'Andrea: le tecnologie più avanzate entrano in sala operatoria. Consegnata la strumentazione acquistata grazie a un contributo di 80mila euro della Fondazione Crv

La consegna della strumentazione: da sinistra Canova, Casalini, Cipollone con due collaboratrici e Penna

La consegna della strumentazione: da sinistra Canova, Casalini, Cipollone con due collaboratrici e Penna

L'Urologia dell’ospedale Sant’Andrea si è arricchita di una nuova apparecchiatura avanzata, una “Colonna 4k” che consente di operare in laparoscopia e in endoscopia con una visione tridimensionale ad altissima definizione. La nuova strumentazione è stata acquistata con l’importante contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, che ha contribuito con 80mila euro su un costo complessivo di circa 120mila euro. 

«Oggi è una giornata particolarmente significativa – ha detto il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, Aldo Casalini - perché questa donazione, che va a sostenere l’attività ordinaria dell’Ospedale assume il significato simbolico di un progressivo ritorno alla normalità, dopo l’emergenza vissuta con il Covid che ha limitato l’attività operatoria di diversi reparti. Per il prossimo anno abbiamo già concordato con Asl e Comune di Vercelli di sostenere la completa riqualificazione del reparto di Cardiologia proprio per rilanciare ulteriormente l’attività ordinaria».

«Ringraziamo la Fondazione per l’importante contributo – ha detto il direttore generale dell’Asl di Vercelli, Angelo Penna durante la presentazione del macchinario – La nuova strumentazione è importante per i nostri urologi e per il blocco operatorio. Urologia è uno dei reparti su cui puntiamo maggiormente per dare una risposta ai malati in attesa di un intervento a seguito della pandemia, nonostante durante la fase pandemica abbia continuato l’attività operatoria: tra Vercelli (anche con la collaborazione della Casa di Cura Santa Rita) e Borgosesia ha eseguito nell’ultimo anno circa 1.300 interventi».

«La tecnologia svolge un ruolo determinante a supporto della medicina e donazioni come questa sono essenziali per aumentare sempre più la qualità del servizio offerto – ha aggiunto il direttore sanitario dell’Asl Vercelli, Gualtiero Canova - Con la nuova “Colonna 4k” sarà possibile effettuare più interventi, soprattutto operando malattie neoplastiche, e migliorare il benessere, la sicurezza e la rapidità di guarigione dei pazienti». 

«La “Colonna 4k per noi è un aggiornamento tecnologico essenziale – ha ribadito Giovanni Cipollone, direttore della Struttura Complessa Urologia – si tratta di un’apparecchiatura composta da vari elementi e da due schermi ad altissima definizione che permette di eseguire interventi chirurgici laparoscopici o endoscopici mini-invasivi come resezioni prostatiche e di tumori alla vescica, utilizzando strumenti minuscoli e senza far ricorso a grandi incisioni che renderebbero più lento il recupero del paziente». 

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore