/ Santhiatese

Santhiatese | 07 aprile 2021, 19:41

Cigliano in lutto: addio all'ex sindaco Franco Regis

Classe 1943, per moltissimi anni era stato impegnato nell'amministrazione comunale e nel mondo del volontariato

Cigliano in lutto: addio all'ex sindaco Franco Regis

Cigliano dice addio a Franco Regis, apprezzato ex sindaco del paese a cavallo tra gli anni '70 e '80 e volto noto nel mondo del volontariato e della vita politica del paese.

Classe 1943, persona di grande umanità e simpatia, Regis si è occupato di cosa pubblica per un quarto di secolo, come consigliere comunale, e sindaco. Battagliero e tenace, si era candidato alla guida del paese l'ultima volta nel 2009, quando venne sconfitto dal primo cittadino uscente, Giovanni Corgnati. Ma, ancora lo scorso settembre, un suo accorato intervento alle manifestazioni organizzate per la scuola materna, aveva aperto poi la strada a una lettera, firmata da sei ex sindaci del paese, con la richiesta di dimissioni per l'amministrazione in carica.

Solo poche settimane fa la scoperta della malattia: Regis non aveva fatto mistero della gravità delle sue condizioni e, con garbo e senso della misura, aveva ringraziato l'Oncologia di Biella e i tanti concittadini che gli erano stati vicini, dimostrandogli il loro affetto.

Tra i tanti che hanno voluto rendere omaggio a un uomo dalla battuta pronta e dall'immensa disponibilità come volontario, c'è Bruna Filippi, che in un post "A Franco", scrive: «La tua morte, purtroppo, non ci ha  sorpresi, ma ci addolora tantissimo. Per le tue conoscenze e la  spiccata intelligenza, ti sei  fatto ben volere da noi ciglianesi. Sei stato un bravo Sindaco e con amore e senso critico hai continuato a seguire da vicino  le vicissitudini politiche del tuo paese che spesso hai accompagnato con battute ironiche accompagnate da "barzellette" appropriate, che spesso ci hanno fatto sorridere. Al servizio della tua comunità, presente in molte Associazioni, oggi ti piangiamo, uomo umile e generoso, che hai saputo trasferire nei tuoi figli il grande valore dell'onestà. Fai buon viaggio e guida da lassù i tuoi cari».

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore