/ Spettacoli

Spettacoli | 06 aprile 2021, 10:14

"Vercelli nei moti del 1821": sabato sera appuntamento con la storia

L'introduzione storica di Alessandro Barbero e le voci degli Anacoleti fanno rivivere i protagonisti vercellesi

Le riprese al museo Leone

Le riprese al museo Leone

Parte sabato 10 aprile il progetto video che narra i primi moti carbonari in Piemonte e in particolare a Vercelli, tra il 10 marzo e il 10 aprile 1821.

«L’idea progettuale è sembrata da subito interessante – spiega il sindaco Andrea Corsaro – è un’occasione per conoscere in dettaglio i fatti storici di quel periodo in maniera non convenzionale, attraverso le voci dei cittadini che li hanno vissuti, disegnando la storia».

La programmazione dei quattro video, che narrano gli episodi salienti di quel mese di 200 anni fa, è preceduta da una delle voci più autorevoli in fatto di storia, Alessandro Barbero, che con le sue parole, ha introdotto l’evento conducendo il pubblico in clima risorgimentale.

A dare vita alle vicissitudini di quel periodo, interpretando i testi dell’epoca, sono gli attori dell’Officina Teatrale degli Anacoleti: Marika Di Carlo, Giuliana Baldin, Sandro Gino, con la partecipazione di Laura Berardi. A fare loro da cornice, le suggestive sale che la Fondazione Museo Leone di Vercelli, ha concesso quali location per la realizzazione delle riprese.

Lo storico Andrea Borgione, funzionario comunale, ha messo a disposizione i risultati dei suoi studi, effettuati anche su documentazione conservata nell’Archivio Storico di Vercelli.

Le puntate di “Vercelli nei moti del 1821” saranno in streaming sul canale YouTube e sulla pagina Facebook Città di Vercelli, per quattro sabati consecutivi, nelle serate del 10, 17, 24, aprile e 1° maggio, a partire dalle ore 21. 

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore