/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 29 marzo 2021, 19:40

Scappa il Como ma l’Alessandria sogna

Il commento della trentatreesima giornata del campionato di Serie C girone A

Il Como impegnato con la Pro

Il Como impegnato con la Pro

Si è concluso il trentatreesimo turno del campionato di Serie C girone A. Arrivati a questo punto le emozioni non mancano, anche se la corsa per la Serie B diretta sembra scritta (il Como vince e ha tra le proprie fila il capocannoniere del torneo) il resto della classifica non è definito. Vola la capolista, crolla la Pro Vercelli in trasferta a Livorno, vince l’Alessandria ed il Renate continua a non fare punti.

 

Le venti di giornata

Finalmente, in questa giornata, tutte le partecipanti del Girone A sono scese in campo. Ad aprire le danze è stata la gara tra Olbia ed Albinoleffe: 1-2 il finale. Non la giornata perfetta per Penningotn: autogol al quarto minuto (vantaggio Albinoleffe) ed espulsione al minuto 54. Nonostante le difficoltà, l’Olbia realizza la rete del pareggio grazie a Ragatzu su calcio di rigore. La mina vagante Albinoleffe non demorde e, al minuto 81, trova la rete del vantaggio con Manconi.

I padroni di casa (con quattro giornate da recuperare) si fermano a 31 punti e trovano la diciassettesima posizione. Gli ospiti, invece, dopo i tre punti, volano all’ottavo posto con 47 punti e restano in piena zona Playoff.

Vince e convince la capolista Como che, in casa, si impone per 4-2, contro il Pontedera. Nei primi 14 minuti i padroni di casa si portano sul momentaneo 2-0: autogol al nono minuto di Benassai e raddoppio, su rigore, di Rossettini. Il Pontedera riapre la gara, sempre su rigore, al minuto 27 ma non basta: Gabrielloni (minuto 64) sigla il 3-1. Sei minuti dopo gli ospiti, con Caponi, provano a riaprire il match: 3-2 e risultato aperto. La doccia fredda arriva poi al minuto 85: Max Gatto si conferma goleador e chiude definitivamente la gara. Il Como vola a 62 punti (potenziali +6 sull’Alessandria seconda) e si conferma capolista. Il Pontedera, nonostante la sconfitta, resta a quota 48 punti e trova la settima posizione. È corsaro il Lecco in trasferta contro la Pistoiese: 0-1 il finale. È Masini, al minuto 54, a regalare tre punti preziosi ai suoi. I padroni di casa restano a quota 27 punti e trovano il diciottesimo slot disponibile. Il Lecco, dopo la quindicesima vittoria, raggiunge 55 punti e si colloca quarto. Vittoria roboante dell’Alessandria di Moreno Longo per 5-2 contro la Lucchese. Dopo la vittoria contro la Pro Vercelli, i Grigi continuano a macinare punti: a passare in vantaggio sono però gli ospiti con Tomi Petrović all’ottavo minuto di gioco. Dopo la rete del vantaggio inizia lo tzunami alessandrino: ben 4 gol in 19 minuti. Ad iniziare è Arrighini, al quattordicesimo minuto, raddoppia Bruccini (minuto 24), nuovamente Arrighini (doppietta al minuto 28 ) e Parodi (minuto 33) cala il poker. Marcheggiani sigla il 4-2 – su rigore – al minuto 51 ma pochi minuti dopo Prestia chiude definitivamente il match realizzando la “manita” dei ragazzi di Longo. Dopo la vittoria l’Alessandria sorpassa la Pro: secondo posto e 59 punti. La Lucchese, dopo la batosta, resta diciannovesima a 26 punti.

 

Vince il Novara per 1-0 contro il Grosseto: è bomber Lanini, al novantunesimo, a sbloccare e chiudere il match. Dopo la vittoria i padroni di casa raggiungono quota 41 punti e trovano la dodicesima posizione. Il Grosseto, nonostante la sconfitta, resta in zona playoff: decimo posto e 43 punti conquistati. Prestazione a trecentosessanta gradi della sfavorita Giana Ermino che, per 2-1, si impone sul più attrezzato Renate. Alessandro Corti, al minuto 28, porta in vantaggio i padroni di casa. Pareggiano gli ospiti con Anghileri a fine primo tempo ma è poi Perna, al minuto 79, a riportare davanti i suoi e regalare tre punti fondamentali. Dopo la vittoria la Giana si posiziona sedicesima con 37 punti (a meno uno dalla Pro Sesto). Il Renate, dopo la sconfitta, resta a quota 55 punti e colleziona la quinta posizione. Vince in casa per 2-0 la Pergolettese, in casa, contro la Carrarese. È Duca, al minuto 13, a sbloccare le marcature. A chiuderle, definitivamente, è Ferrari al minuto 69: dopo i tre punti i padroni di casa volano all’undicesimo posto con 41 punti. Continua il momento difficile della Carrarese: 40 punti, tredicesimo posto e zona Playoff (a tre distanze) che sembra allontanarsi giornata dopo giornata. Crolla incredibilmente la Pro Vercelli nella trasferta a Livorno: 2-1 il risultato finale andato in scena allo stadio “Armando Picchi”. I padroni di casa passano in vantaggio dopo quattro minuti di gioco con Braken. Bomber Comi, una delle poche note positive delle Bianche Casacche della trasferta in Toscana, pareggia i conti al minuto 33. La Pro nel secondo tempo prova a fare la partita ma è finale che Bussaglia mette il bastone tra le ruote ai vercellesi: minuto 91, contropiede magistrale dei padroni di casa e rete del centrocampista che chiude la gara. Il Livorno resta ultimo a quota 21 punti, la Pro Vercelli non segue la marcia di Alessandria e Como: terzo posto e bottino che si ferma a quota 58 punti.

Continua a macinare punti il Piacenza di Scazzola: contro la Pro Sesto, in trasferta, gli emiliani si impongono per 1-3. La quattro reti sono tutte da registrarsi nella seconda metà di gara: Cesarini, con doppietta su rigore (minuto 49 e 57) porta il Piacenza sul momentaneo 0-2. Al minuto 89 Lamesta sigla la terza rete per i ragazzi di Mister Scazzola. È D’Amico, su rigore, allo scadere, a siglare la rete della bandiera. Al termine della gara la Pro Sesto trova la quindicesima posizione con 38 punti. Dopo la vittoria il Piacenza scavalca la Pro Sesto: per la squadra emiliana 39 punti, quattordicesima posizione e salvezza sempre più vicina. È la Pro Patria contro la Juventus a chiudere la giornata: 1-0 il finale. A sbloccare e chiudere definitivamente la gara è l’attaccante Latte Lath, al settimo minuto, che la rete dei tre punti. I padroni di casa, dopo la quattordicesima vittoria, trovano 53 punti e la sesta posizione di classifica. La Juventus U23, con ancora due partite da recuperare, resta a quota 46 punti collocandosi al nono slot disponibile.

 

 

La Classifica aggiornata:

 

- Como, 62 punti (ed una partita in meno), Promozione diretta

- Alessandria, 59 punti, Playoff

- Pro Vercelli, 58 punti, Playoff

- Lecco, 55 punti (ed una partita in meno), Playoff

- Renate, 55 punti (ed una partita in meno), Playoff

- Pro Patria, 53 punti, Playoff

- Pontedera, 48 punti, Playoff

- Albinoleffe, 47 punti, Playoff

- Juventus U23, 46 punti (e due partite in meno), Playoff

- Grosseto, 43 punti, Playoff

- Pergolettese, 41 punti (e due partite in meno),

- Novara, 41 punti

- Carrarese, 40 punti (ed una partita in meno)

- Piacenza, 39 punti

- Pro Sesto, 38 punti

- Giana Erminio, 37 punti

- Olbia, 31 punti, (e quattro partite in meno), Playout

- Pistoiese, 27 punti (e due partite in meno) Playout

- Lucchese, 26 punti, Playout

- Livorno, 21 punti, Retrocessione diretta

 

Alessandro Borasio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore