/ Sport

Sport | 28 marzo 2021, 11:30

Cadono i Rices ad Arona: 64 a 53 ma risultato beffardo

Nonostante la seconda sconfitta consecutiva la squadra di Galdi è viva e gioca bene

Cadono i Rices ad Arona: 64 a 53 ma risultato beffardo

Ad Arona arriva la prima sconfitta in trasferta per i Rices. I ragazzi di Coach Galdi chiudono il match con il risultato di 64 a 53 per i padroni di casa. Il tecnico dei vercellesi, dopo la sconfitta contro Bea Chieri, chiedeva ai suoi di ripartire dal secondo quarto della prima gara casalinga: nel match di sabato sera i Rices hanno preso alla lettera le parole di Galdi ed, ad eccezione del primo quarto, hanno dato vita ad una gara ad alto ritmo. Anche se il risultato non ha sorriso ai vercellesi, si è vista una grande crescita dei Rices che, con maturità e determinazione, ha sempre avuto l’atteggiamento giusto a ribaltare il match.

 

La cronaca della partita

 

C’è un piccolo, quasi insignificante, dato che emerge da queste prime tre gare di campionato: chi vince “subito” palla a due, vince la gara. Non è un dato attendibile ma i Rices, sia ieri che contro Bea Chieri, dopo aver perso il primo possesso della gara sono usciti sconfitti. Ricapitolando: nel primo quarto Arona parte forte e, dopo aver conquistato il primo possesso, realizza – dopo appena 4 secondi – i primi due punti della gara. I vercellesi, dopo un inizio quasi in apnea, trovano il primo canestro da tre punti dopo poco più di un minuto effettivo di gioco. Prima frazione vivace che, però, vede i Rices andare sotto e non trovare una quadra: a 5.53 minuti dal termine del primo quarto il risultato è di 13-3 (-10 per i Rices). Coach Galdi, data la situazione, chiama il primo “Time Out” della gara per schiarire le idee. E funziona: i Rices, da circa metà primo quarto, chiudono con un bottino totale di 19 punti realizzati. Anche Arona è precisa a canestro e, dopo la prima sirena, chiude a 28 punti. Insomma: 28-19 (+9) e partita bella da vedere.

 

Nel secondo quarto i Rices cambiano atteggiamento: più dinamismo e determinazione. Non è un caso, infatti, che il primo canestro da tre punti sia stato realizzato proprio dalla squadra vercellese: gli ospiti, 60 secondi dopo la seconda partenza, partono forte. A metà secondo quarto i Rices accorciano: 32 a 27, la partita è viva e divertente. La squadra di Galdi non è però assistita dalla fortuna: a pochi secondi dalla sirena, Arona realizza un importante canestro da tre punti e si porta – a metà gara – sul risultato di 42 a 33. Totale di 14 realizzazioni per parte.

 

Nel terzo quarto ci vogliono più di 150 secondo per assistere alla prima realizzazione della frazione di gioco: canestro a favore di Arona e 44 a 33 il risultato. Dopo il primo schiaffone subito i Rices subiscono ed iniziano ad aumentare la precisione sotto canestro: a 5 minuti dalla fine la distanza tra le due squadre è di soli 4 punti (44-40). La fortuna, come detto, non assiste i Rices: a tre minuti dalla terza sirena Martinotti si fa male ed interviene lo staff medico dei vercellesi. Gli ospiti, nonostante l’infortunio, continuano a fare benissimo e chiudono il terzo quarto sul risultato di 49 a 46: -3 di differenza, tredici punti realizzati e solamente sette subiti.

 

L’ultimo quarto inizia esattamente come la conclusione del terzo: due punti Rices e divario di solamente una distanza. Il momento positivo ospite continua e, dopo poco più di 180 secondi effettivi di gioco, ecco che i Rices passano in vantaggio: 49 a 50 e testa avanti per la prima volta durante la gara. Reagisce Arona e, a 5 minuti dalla sirena, si riporta avanti (54-50). Nel finale di partita i Rices perdono la loro concretezza ed i padroni di casa ne approfittano, a 1.18 minuti dal termine della gara il risultato vede un proibitivo 61-53. Nel finale è però Arona ad avere ancora la meglio e, dopo il suono dell’ultima sirena, la gara si conclude con il risultato di 64 a 53 per i padroni di casa.

Il tabellino del match dei Rices

Arona Basket 64 – Verceklli Rices 53

(28-19); (42-33); (49-46); (64-53)

Nicolazzini, Gagnone 3, Giordano 2, Morello 6, Raise 20, Reiser 2, Giromini 8, Vecellone, Martinotti 12, Ghezzi. All. GALDI

 

Alessandro Borasio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore