/ Politica

Politica | 24 marzo 2021, 14:27

Impianto di biometano: in Conferenza dei Servizi ribadito il "No" di Vercelli

Il sindaco Corsaro: «Tutto il Consiglio si è espresso in modo unanime contro quest'insediamento»

Impianto di biometano: in Conferenza dei Servizi ribadito il "No" di Vercelli

«L'intero Consiglio comunale, con voto unanime, ha conferito al sindaco l'incarico di esprimere la contrarietà della città all'impianto Enerver. Lo faccio in questo intervento, andando a ribadire tutte le motivazioni tecniche già espresse nella relazione che ci porta a dare un parere ambientale negativo». Come annunciato – e come era lecito aspettarsi dopo il voto dei mesi scorsi - il sindaco Andrea Corsaro ha partecipato mercoledì mattina alla Conferenza dei Servizi sul progetto Enerver di Polioli Bioenergy ribadendo il parere negativo dell'amministrazione comunale alla realizzazione dell'impianto di produzione di biometano e compost dal trattamento della frazione organica e di scarti verdi.

La seduta era stata convocata dopo che, nei mesi scorsi, il progetto di Polioli Bioenergy era incappato in una prima richiesta di integrazioni da parte della Provincia (ente competente per il rilascio delle autorizzazioni all'insediamento).

Corsaro ha poi sottolineato come le mancate risposte rispetto al bacino di provenienza della Forsu, il rispetto dei principi di prossimità degli impianti di recupero, la mancanza di uno studio su larga scala rispetto al tema delle emissioni di anidride carbonica, i dati relativi alla mobilità che appaiono sottostimati debbano continuino a far propendere l'amministrazione per un parere negativo.

«Quando il proponente definisce ottimale per l'insediamento l'area, in quanto già compromessa – ha concluso il sindaco - ci sembra non tener conto della presenza rilevante di operatori tecnici e addetti che lavorano nelle aziende dell'area industriale, della vicinanza dell'insediamento alla città e a zone che vedono numerose attività produttive. Rispetto a questi temi le risposte del proponente non ci sembrano risolvere le criticità evidenziate nelle relazioni dei nostri uffici e nei documenti presentati in questa sede dall'ingegner Giuseppe Scaramozzino e dall'architetto Liliana Patriarca».

Al temine della seduta la Conferenza dei Servizi ha poi espresso parere negativo all'insediamento.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore