/ Sport

Sport | 20 marzo 2021, 11:50

Prima sconfitta Rices: Chieri chiude a +18

Coach Galdi: «Inizio con il freno a mano, bisogna ripartire dal secondo quarto»

Prima sconfitta Rices: Chieri chiude a +18

Non sono riusciti a ripetersi i Rices: dopo l’ottimo inizio di stagione – con una prima vittoria in trasferta contro Zerouno San Mauro – i biancoverdi crollano, in casa, presso il Pala Bertinetti contro Bea Chieri per 39 a 57. Non tutto è da buttare: nonostante la sconfitta il campionato è iniziato da tre gare e gli ospiti, forti di un match in più rispetto ai vercellesi, sono riusciti ad imporsi proponendo un buon gioco. Sfortunatamente i Rices, ad eccezione di un positivo secondo quarto, non sono mai davvero entrati in partita. L’obiettivo di Coach Antonio Galdi sarà quello di riuscire a riproporre la stessa intensità e precisione che si è vista nel secondo quarto durante lo svolgimento del campionato. Il primo turno di riposo ed il non ver potuto fare amichevoli durante il pre stagione hanno inciso sul rendimento della squadra di Galdi. Le scelte del Coach dei Rices, ad inizio gara, sono ricadute su un quintetto composto da Martinotti, Morello, Giordano, Vercellone e Reiser.

 

La cronaca della partita

 

Ad inizio gara è Basket Bea Chieri a vincere il primo possesso di palla a due. È quando mancano 8.51 minuti al termine del primo quarto che la partita si sblocca: gli ospiti, grazie a due tiri liberi, si portano sul parziale di 0-2. La partenza è a favore degli ospiti ed anche nei minuti successivi Bea Chieri è più fredda sotto canestro, rispetto ai padroni di casa, e si porta sul risultato di 0-7. I primi due punti dei Rices si registrano, sul tabellone segna punti, quasi a metà del primo quarto. Al termine della prima frazione di gioco i vercellesi, nonostante un avvio in salita, chiudono i primi 10 minuti effettivi di gioco con il risultato di 9-13.

 

Il secondo quarto si apre con una grande manovra di orgoglio dei vercellesi che, nel giro di pochi minuti, passano in vantaggio: dopo poco più di tre minuti di gioco della seconda frazione il tabellone segna 21 a 13. Gli ospiti dopo l’ottimo inizio dei Rices reagiscono realizzando canestri ed accorciano sui vercellesi: all’intervallo della gara il risultato è di 23 a 20. Le statistiche dopo i primi 20 minuti, effettivi, di gioco riportano questi dati: i Rices hanno realizzato il 38% dei tiri da 2 punti, il 17% dei tiri da tre ed un ottimo 100% dei tiri liberi.

 

Nel terzo quarto è però Bea Chieri a partite meglio e dettare i ritmi di gioco: i Rices hanno provato a resistere all’offensiva avversaria ma, a 5.41 minuti al termine della frazione di gioco, il risultato registrava 25 a 29 a favore degli ospiti. Nei minuti finali però Chieri prende il largo ed a 60 secondi dal terzo intervallo, il risultato vede un netto +11 a favore degli ospiti. La beffa arriva durante i secondi finali: i Rices provano a segnare per rientrare in partita ma, dopo un errore, parte il contropiede di Chieri e – sulla sirena – arriva il canestro che spezza le gambe alla squadra di Coach Galdi: 28 a 41 e 13 punti da recuperare per tornare in partita.

 

L’ultima frazione della gara si apre nella stessa maniera con cui si era chiuso il terzo quarto: Chieri, con un canestro da due punti, allunga sui Rices. A cinque minuti esatti dalla sirena Morello, dopo un’ottima esecuzione da due punti, prova a dare la scossa ai padroni di casa ed ad un risultato che sembrava ormai compromesso che vede un distacco di 16 punti tra le due compagini. La scossa non arriva ed il risultato si allunga: a 120 secondi dal termine Chieri raggiunge quota 55 ed allunga, a +19, dai Rices. Il finale non regala la sperata rimonta dei padroni di casa: 39 – 57 è il risultato finale del match, della terza gara di campionato, andato in scena al Pala Bertinetti.

 

«Siamo partiti un po' con il freno a mano tirato: tanto è vero che Chieri è riuscita a fare un parziale immediato. Siamo stati bravi a non perdere la testa ed a resistere; bravi nel secondo quarto a sorpassarli. Con l’ingresso in campo di Ghezzi abbiamo trovato un punto di riferimento sicuro» commenta Galdi al termine della gara. Prosegue il Coach dei Rices: «Il terzo quarto è iniziato uguale al primo: abbiamo preso un altro parziale, siamo stati bravi a provare ad avere la forza mentale di restare. A differenza di quanto successo a San Mauro però oggi non abbiamo avuto la stessa forza mentale». Ma nulla è ancora perso, il riscatto e l’orgoglio dei vercellesi potrebbe venire alla prossima gara, seppur molto complicata: «Per la prossima avremo tre allenamenti in più nelle gambe e lavoreremo bene nella testa dei ragazzi. Arona storicamente non è una squadra semplice».

 

Il tabellino del match dei Rices

Vercelli Rices 39 – Bea Chieri 57

(9-13); (23-20); (28-41); (39-57)

Nicolazzini, Gagnone 5, Giordano 2, Morello 10, Raise 7, Reiser 4, Giromini 9, Vercellone, Martinotti 2, Ghezzi, All GALDI

 

 

Alessandro Borasio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore