/ Trino

Trino | 12 marzo 2021, 19:00

Genitori al lavoro e figli in Dad? Servizio di assistenza dal Comune di Trino

Con il passaggio in zona rossa anche la cittadina deve chiudere materne, elementari e prime medie

Genitori al lavoro e figli in Dad? Servizio di assistenza dal Comune di Trino

Il Comune di Trino si attrezza in tempo reale per garantire un servizio di assistenza ai genitori che, da lunedì, si troveranno i bambini a casa da scuola. E, a chi è impegnato con il lavoro, offre la possibilità di aderire al progetto “Insieme in Dad”, progettato in Collaborazione con l’associazione Elen’sport.

«Il servizio - spiega il sindaco Daniele Pane - si concretizza nella possibilità di avere un'assistenza, tra le 8 e le 18, che permetta ai bambini di seguire le attività di didattica a distanza e ai genitori di lavorare e per questo è rivolto unicamente alle famiglie in cui entrambi i genitori siano impegnati con il lavoro. I bambini verranno divisi in gruppi di 8 persone per i bambini delle elementari e delle medie e in 6 per gruppo per i bambini della scuola dell’infanzia. L’orario di assistenza sarà dalle ore 8 alle ore 18 al costo di 40euro a settimana, ad esclusione del pasto di 5 euro, per le famiglie in difficoltà economica sarà possibile rivolgersi ai Servizi Sociali al numero 0161/806011».

Per accedere al servizio sarà necessaria l’iscrizione, da effettuare attraverso la compilazione del file dedicato da recapitare entro e non oltre domenica 13 marzo:

-all’indirizzo loredanascianguetta@gmail.com oppure direttamente presso la Segreteria della Piscina di Trino (sabato 12 marzo dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17).

Il file da compilare è scaricabile direttamente dal sito del Comune di Trino e  dalla pagina Facebook Comune di Trino e di Elen's Sport. Naturalmente tutto ciò che occorre per frequentare le lezioni (tablet o portatile, materiale didattico e di cancelleria) devono essere portati e custoditi dai bambini.

«Sperando di aiutare i genitori in difficoltà, continuiamo a garantire la sicurezza dei nostri locali e l’utilizzo costante di dispositivi e sanificazioni continue» prosegue Pane chiedendo ai genitori interessati di effettuare l'iscrizione in tempi rapidi per dare al Comune il tempo di allestire locali adeguati alle richieste.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore