/ Cronaca

Cronaca | 04 marzo 2021, 09:31

Viola la quarantena e va a lavorare al bar: locale chiuso, denuncia e multe

Nei guai un uomo che avrebbe dovuto restare a casa fino all'esito del tampone

Viola la quarantena e va a lavorare al bar: locale chiuso, denuncia e multe

Viola la quarantena per andare ad aprire il bar e si porta appresso anche il figlio, minorenne che avrebbe dovuto osservare le medesime prescrizioni di contenimento della pandemia.

Nella mattinata di giovedì, la Squadra Amministrativa della Questura di Vercelli ha chiuso per cinque giorni un bar di corso De Rege, per la violazione delle norme anti-Covid 19 a tutela della salute pubblica, denunciando un uomo, residente a Borgo Vercelli, intento a servire due clienti pur essendo censito tra le persone tenute a osservare il periodo di quarantena fiduciaria essendo un contatto a rischio con persona risultata positiva al virus Covid-19.  L’uomo, infatti, non poteva uscire dalla propria residenza fino all’esito del tampone molecolare stabilito dall’Asl. 

L'accertamento è stato eseguito da una pattuglia su auto civetta, che effettuava un servizio di controllo sugli esercizi commerciali e, in particolare su quelli che effettuano la somministrazione di bevande.

Gli agenti hanno rilevato che l'uomo, che era accompagnato nello svolgimento dell’attività commerciale da un figlio minorenne e che avrebbe dovuto osservare le medesime cautele, aveva violato le disposizioni sanitarie e dunque è stato denunciato per non aver osservato le cautele previste dalla legge per impedire la diffusione della contagiosa malattia ed è stato sanzionato amministrativamente con l’obbligo di pagare 400 euro per la violazione del Dpcm vigente.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore