/ Cronaca

Cronaca | 23 gennaio 2021, 15:14

Carisio in lutto per Ernesto Ratti: diacono, alpino e volontario amico di tutti

Moltissimi i ricordi e le attestazioni di stima per una persona sempre pronta a spendersi per gli altri

Una bella immagine di Ernesto Ratti, diacono e alpino

Una bella immagine di Ernesto Ratti, diacono e alpino

Carisio e Salussola sono in lutto per la morte di Ernesto Ratti, diacono, alpino, volontario... Una figura di riferimento per tutta la comunità, parrocchiale e non.

Agricoltore per tutta la vita, uomo di fede legato alla sua comunità, nel 2015 Ratti era stato consacrato diacono dall'allora vescovo di Biella Gabriele Mana: alla cerimonia si era presentato con i paramenti sacri e con il cappello Alpino unendo quelle due vocazioni al servizio di Dio e dei fratelli che tanto avevano caratterizzato tutta la sua esistenza.

Classe 1952, sposato e padre di una figlia, Ratti era popolarissimo in paese e benvoluto da tutti: per anni capogruppo degli alpini di Carisio e donatore di sangue all’Avis di Santhià (nel 2016 era stato insignito della medaglia d'oro con rubino per aver raggiunto le 100 donazioni), era sempre pronto a dare una mano in paese, per qualsiasi occasione.

Moltissime le persone che, in queste ore, lo stanno ricordando con toccanti testimonianze sui social.

«Bisognava recitare: lui c’era. Carnevale: lui c’era. Beneficenza: lui c’era. Festa d’estate, festa degli Alpini... lui c’era sempre, per non parlare di ciò che ha fatto per la Chiesa...», ricordano gli amici di Carisio.

«È stata una grande persona, semplice ma legata a sani e consistenti principi - è il pensiero di Piero Giuseppe Barbonaglia, ex sindaco di Santhià -. Era ricco di umanità e di amore verso il prossimo. La sua fede incrollabile gli ha consentito di vivere la sua lunga malattia con serenità e con la certezza che la volontà del Signore doveva essere assecondata sino alla fine. Anche tu "vecchio alpino" sei andato avanti ma una schiera interminabile di penne nere ti avranno accolto, osannanti alla tua vita, nel regno di Dio. Ciao Ernesto».

«Sentiremo tutti la sua mancanza... Salutare una persona così è un grande dispiacere», scrivono i compaesani.

Un lutto condiviso anche nella vicina Salussola, dove Ratti prestava servizio come diacono dividendosi con la parrocchia di Carisio.

Il rosario sarà recitato domani, domenica 24 gennaio, alle 17 nella chiesa parrocchiale di san Lorenzo diacono di Carisio. La messa esequiale sarà celebrata lunedì 25 gennaio, alle 15, in piazza Falcone a Carisio, nei pressi della chiesa parrocchiale, per consentire ai tanti amici di rendere omaggio a Ratti nel rispetto delle normative anti contagio.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore