/ Cronaca

Cronaca | 21 gennaio 2021, 10:19

Tenta la fuga e rifiuta l'alcoltest: pioggia di multe e una denuncia

Nei guai cinque giovani fermati dalla Polizia Stradale

Tenta la fuga e rifiuta l'alcoltest: pioggia di multe e una denuncia

Fermi con l'auto in mezzo alla strada, tentano una precipitosa fuga quando vedono una pattuglia della Stradale avvicinarsi per un controllo. E, quando vengono rintracciati, si scopre che a motivare il tentativo di eludere i controlli era il fatto di aver bevuto e di non essere in regola con le misure anti contagio.

E' successo qualche sera fa a Quarone, sul principale corso Rolandi: la pattuglia del distaccamento di Varallo della Polizia stradale, in servizio di vigilanza contenimento Covid 19, di è avvicinata per controllare un’auto Opel Corsa ferma in centro carreggiata. Il conducente, invitato a spostarsi fuori dalla sede stradale e parcheggiare a destra, si è invece dato precipitosamente alla fuga. Pertanto è stato subito inseguito. L'auto è stata ritrovata in una via laterale abbandonata e gli agenti sono riusciti a localizzare gli occupanti che si erano nascosti nelle vicinanze mentre il conducente si era dato alla fuga a piedi. 

Gli occupanti sono stati identificati per tre ragazzi classe 1996-1997 residenti a Varallo e Borgosesia, tutti in evidente stato di ubriachezza. A seguito di indagini svolte nell'immediato, è stato identificato anche  il conducente dell’autovettura, classe 1998, residente a Quarona, denunciato all'autorità giudiziaria per il rifiuto di sottoporsi agli accertamenti previsti per la guida in stato di ebbrezza e alterazione da sostanze stupefacenti e sanzionato per non aver ottemperato  all’imposizione di arrestarsi da parte di un agente. Inoltre tutti venivano sanzionati con verbale di 400 euro per non aver rispettato la normativa del Dpcm  inerente misure di contenimento anti-covid in quanto si trovavano in 5 su un veicolo. 

.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore