/ Cronaca

Cronaca | 21 gennaio 2021, 07:08

Nuovi filoni per l'inchiesta su San Germano

Davanti al Gip l'ex sindaca Michela Rosetta decide per ora di non rispondere

Nuovi filoni per l'inchiesta su San Germano

Si starebbe allargando a nuovi filoni, relativi ad altri amministrativi ma anche ai rapporti con alcune dipendenti comunali, l'indagine che ha portato agli arresti domiciliari l'ex sindaca di  San Germano, Michela Rosetta.

leggi anche: TERREMOTO A SAN GERMANO: ARRESTATI SINDACA ED EX ASSESSORE

Mercoledì, durante l'interrogatorio di garanzia davanti al Gip, Rosetta si è avvalsa della facoltà di non rispondere. Dopo le dimissioni dalla carica di primo cittadino, rassegnate lunedì, il suo legale ha chiesto l'attenuazione della misura cautelare disposta dal Tribunale al termine dell'inchiesta relativa alla gestione dei pacchi per l'emergenza alimentare e all'abbattimento della ex chiesa di Loreto, assicurando la disponibilità a rispondere alle domande del pubblico ministero dopo una piena analisi degli atti. La decisione del Gip è attesa nei prossimi giorni, ma il pubblico ministero si è opposto alla richiesta anche perché, dopo le perquisizioni e i sequestri effettuati in Comune, l'indagine potrebbe allargarsi ad altri episodi, in alcuni casi relativi alla gestione dei rapporti tra l'ex sindaca e alcune dipendenti comunali, in altri per vicende amministrative e contabili che presenterebbero risvolti da chiarire.

Come Rosetta si è avvalso della facoltà di non rispondere anche l'ex vicesindaco Maurizio Bosco, che aveva rimesso la delega in estate, e che è destinatario della misura dell'obbligo di firma. 

Ha dato una sua versione dei fatti, invece, l'altro ex amministratore comunale finito ai domiciliari: l'ex assessore Giorgio Carando - al quale sono mosse anche le accuse relative di aver preso per sé derrate alimentati destinate ai pacchi viveri per gli indigenti. A suo dire, i prodotti sarebbero stati distribuiti in momenti successivi alle persone alle quali erano destinati. 

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore