/ Sport

Sport | 16 gennaio 2021, 22:36

Engas Hockey Vercelli- Cremona Hockey 6-5

Stasera vercellesi altalenanti e un ottimo Cremona. Maiuscolo Matteo Brusa, 4 gol.

Matteo Brusa, match winner con ben 4 gol messi a segno (foto di Chiara Jett Tugnolo)

Matteo Brusa, match winner con ben 4 gol messi a segno (foto di Chiara Jett Tugnolo)

Engas Hockey Vercelli, seppur a corrente alternata, batte Cremona Hockey per 6-5. Vercellesi meno incisivi del solito nel non concretizzare parecchi tiri dalla lunga distanza e vittima di qualche calo di concentrazione che ha condotto un ottimo Cremona a sfiorare il pari negli ultimissimi minuti. La partita è stata, nel punteggio, un continuo “sali scendi”. Decisivo, ancora una volta , Matteo Brusa con 4 gol segnati e ottimo anche in fase di recupero palla. 

Primo tempo: La primissima possibilità è del Cremona con Pochettino che trova pronto Errico. Seguono tiri di Perroni e Motaran, evidente e ripetuta l’intesa fra Maniero e Perroni. Cremona si copre bene evitando di subire rete dai vercellesi; sono proprio gli ospiti ad andare in vantaggio con un’azione nata da contropiede con Beato che infila Errico dopo aver girato dietro la sua porta. Engas reagisce tramite molti tiri da lontano con Perroni più volte, Maniero e Ehimi, ma senza sufficiente precisione. I nerogialloverdi creano altre azioni: Maniero ruba palla a centro campo e serve Motaran che colpisce al volo ma Dimone para. Poco dopo, proprio capitan Motaran subisce fallo nei pressi dell’area. Il signor Fermi assegna una punizione ad uno di cui si incarica Maniero che, però, tira forte ma centrale: si resta, così, sullo 0-1. Matteo Brusa entra al posto di Peter Ehimi. Altra occasione per il Vercelli con un palo di Motaran. Il Cremona è solido, copre bene in difesa e riesce anche a costruire in avanti. Entra in pista Moyano. Cervi, approfittando di una palla persa da HV si trova davanti ad Errico che risponde con una gran parata. Pochettino rimedia un blu, Moyano batte il tiro diretto, con una doppia finta, ma non realizza. Il pareggio arriva a 7 dal termine con Matteo Brusa che finalizza nel migliore dei modi un corridoio creatosi nella difesa avversaria dopo che un compagno, intercettando una pallina, aveva messo il Cremona in controtempo. Trascorre meno di un minuto e stavolta è Brusa a rubar palla, servendo in velocità Ferrari che, dalla sinistra, brucia Dimone, 2-1. Il numero 17 di HV conferma la sua splendida condizione mettendo a segno la propria doppietta personale che vale il 3-1. La partita cambia volto: ora il Cremona subisce continuamente l’iniziativa vercellese con Brusa attivissimo anche in fase di recupero palla. Non è finita qui: sempre Brusa firma, in stile pregevole, dribblando di fino tutta la difesa avversaria anche il 4-1, punteggio con cui si va a riposo.

 Secondo tempo: Nel primo minuto, tre tiri da lontano di Brusa non entrano in rete. Beato impegna con un doppio tentativo Errico che gli nega il gol. Il signor Fermi sanziona Moyano con un cartellino blu e Pochettino batte la punizione ad uno. Errico copre bene la sua sinistra, chiudendogli lo specchio della porta. Ancora Pochettino e poi Beato, insidiano l’estremo difensore di HV che difende. La pressione del Cremona, complice anche la momentanea inferiorità numerica vercellese, va a frutto a 18 dal termine con una bella diagonale dalla sinistra di Cervi, 4-2. A seguire, un contropiede di Ferrari porta al tiro Perroni che prende il palo. Il Cremona non demorde, anzi, si dimostra alquanto propositivo: Errico mette a segno una gran parata sul solito Pochettino che ci prova da lontano. Altro cartellino blu per HV a Motaran e gli ospiti si portano sul 4-3 con Pochettino che realizza il tiro libero. Una bella azione corale, conduce Brusa a colpire il palo. E’ una fase delicata, con il Cremona molto combattivo a cercare il pareggio. Ancora una volta è Matteo Brusa ad essere decisivo nell’economia del match: durante un fraseggio della sua squadra, dalla fascia destra si inventa una doppia finta veloce e infila Dimone. Quarto suo gol, 5-3. Poi, Moyano perde palla a centro pista per andare caparbiamente a recuperarla, involandosi e lanciando Perroni che, dalla diagonale destra trafigge Dimone per il 6-3. Il Cremona è molto tenace, giocandosela in modo pulito con ogni energia disponibile: Cervi, con una bellissima azione personale, segna il 6-4. Gli ospiti si portano ad un solo gol di svantaggio con Beato che, con un tapin, mette in rete una respinta di Errico sul sempre pericoloso Pochettino. Gli ultimi due minuti di match sono al cardiopalma, si lotta su ogni pallina con il Cremona che, addirittura, toglie il proprio portiere per inserire un altro giocatore di movimento. La partita si conclude sul 6-5.

Prossimo impegno per Engas Hockey Vercelli, il derby in trasferta contro Azzurra Novara, valido per il recupero delle sesta giornata.  

Un’occhiata alla classifica: Engas Hockey Vercelli 28 punti, Hockey Thiene 23, Roller Bassano 22 (con una partita in meno delle due leader).

Tabellino

Formazioni: Engas Hockey Vercelli: Errico in porta, Motaran, Ehimi, Maniero, Perroni, Brusa, Ferrari, Moyano, Schena, Lopriore. Allenatore: Paolo De Rinaldis. Cremona Hockey: Dimone fra i pali, Siberiani (C), Scutece, Beato, Pochettino, Santini. Allenatore: Fabrizio Dimone.

Reti: 1°T: 20’13 Beato (Cremona) 0-1; 7’55 Brusa (HV) 1-1; 7’30 Ferrari (HV) 2-1; 6’51 Brusa (HV) 3-1; 1’16 Brusa (HV) 4-1. 2°T: 18’21 Cervi (Cremona) 4-2; 13’10 Pochettino (Cremona) 4-3; 10’15 Brusa (HV) 5-3; 5’13 Perroni (HV) 6-3; 3’24 Cervi (Cremona) 6-4; 2’05 Beato (Cremona) 6-5.

Elisa Rubertelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore