/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 10 gennaio 2021, 17:30

Le pagelle della Pro vista contro il Piacenza

Bene la difesa, bene i cambi, bene Della Morte

Iezzi

Iezzi

SARO: 6,5

Sempre attento (prima o poi parerà un rigore?)

 

AURILETTO: 6,5

Su 90 minuti più recupero si fa saltare solo una volta. Gara aggressiva. Peccato per il gol sbagliato.

 

MASI: 6,5

Coordina bene un reparto che, tutto sommato, si è ben comportato.

 

Hristov: 6,5

Attento  chiudere, bravo negli inserimenti sul centro-sinistra. Lui c'è. Sempre. (Meno presente di come ci aveva abituati in area di rigore...)

 

MEZZONI: 6,5

Ottimo esordio, con tante palle giocate e recuperate. Gli è mancato il guizzo finale, sarà per la prossima. Ottimo acquisto, comunque.

 

NIELSEN: 5,5

Prima parte della gara in sordina, anche se gioca con la solita generosità. Nel secondo tempo sbaglia qualche passaggio di troppo, e non è da lui.

 

EMMANUELLO: 5,5

Vivace ma, anche lui, poco preciso.

 

IEZZI: 6,5

Il soldatino di Modesto si occupa soprattutto di contenere le folate di Simonetti, uno dei migliori del Piacenza. Gara ordinata.

 

ROMAIRONE: 5,5

Lotta ma non incide.

 

PADOVAN: 6,5

Bravo quando parte da lontano e tesse trame. Poco presente in area di rigore. Bella comunque una sua conclusione che avrebbe meritato il gol.

 

DELLA MORTE: 7,5

Il migliore. Nel primo quarto d'ora è l'unico che si fa notare, che punge. Poi impegna il portiere con un gran sinistro a rientrare. Il gol corona la sua prestazione.

 

GATTO: 6,5

Un gran bel rientro, prima da punta poi da esterno.

 

COMI: 6,5

Per non essendo al massimo, ci mette, come sempre, l'anima. Voleva vincerla, si vedeva.

 

BORELLO: 7

Dentro lui e l'attacco della Pro Vercelli si è vivacizzato.

 

 

 

MODESTO: 6,5

La legna da ardere (tra assenze per covi e infortuni) era poca, e la vera Pro Vercelli, quella che vuole lui, si è vista solo nel finale. Bene la difesa, bene Della Morte, sul quale ha puntato (“lo vedo bene”, aveva detto in conferenza stampa. “Gli ci vorrebbe un gol”). Dovrà far fare un po' di straordinari, perché questa Pro sfrutta poco le palle inattive. Si prosegue, con fiducia. Il fatto che il migliore del Piacenza sia stato il portiere è un buon segnale.

rb

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore