/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 09 gennaio 2021, 14:00

Modesto: «Domani contro il Piacenza voglio la massima tensione»

Nella Pro Vercelli non ci saranno Zerbin, Rolando e Clemente - I nuovi acquisti nella lista convocati

Francesco Modesto

Francesco Modesto

Clemente ancora fermo, Zerbin non è ancora a posto, Rolando ha avuto problemi intestinali. Ma tra i convocati per la trasferta di domani a Piacenza ci saranno i due nuovi, Francesco Mezzoni e Leonardo Gatto.

La ri-partenza della Pro Vercelli in questo nuovo anno sembra essere in salita, ma Francesco Modesto, come sempre, non sfodera nessun alibi.

«Chi giocherà darà il massimo. Alla mia squadra, domani chiedo la massima tensione. La cattiveria, insomma, di voler vincere a tutti i costi. Poi è normale, ci sono anche gli avversari, ma noi dobbiamo fare la nostra prestazione come è sempre successo, eccezion fatta per la partita di Lecco.»

Si riparte dopo il pareggio con il Pontedera. Un pareggio amaro. Ma è comunque una partita da incorniciare: dopo una brutta prima mezz'ora (forse una delle frazioni di gioco peggiori di questa Pro) la squadra ha avuto una reazione che ha dell'incredibile.

«È quello che chiedo ai ragazzi. Che hanno avuto una grande reazione.»

Il Piacenza, domani, è a caccia di punti.

«Hanno cambiato modulo, hanno buone individualità e hanno mille motivazioni. Noi dovremo essere bravi sulle seconde palle e a fare il nostro gioco.»

Tra i convocati...

«Tra i convocati ci saranno i due nuovi, Mezzoni che è un classe 2000 e che il direttore Casella è stata bravo a ingaggiare, e Leonardo Gatto, che ben conoscete. È un giocatore che ha la giusta esperienza e che utilizzerò come esterno di centrocampo.»

Borello?
«Sta bene, partirà dalla panchina.»

Petris?
«Non è tra i convocati»

Adesso è tempo di mercato...
«... ed il mercato spesso incide negativamente sulla testa dei giocatori. Sulle operazioni, comunque, non ho nulla da dire: il direttore Casella è stato bravo a mettermi subito a disposizione due giocatori.»

Casella ha rilasciato dichiarazioni forti su di lei. Ha detto che può arrivare ad allenare in seria A.

«Lo ringrazio, non può che farmi piacere. La stima io la respiro tutti i giorni. Ma come ho detto in un'intervista, l'opinione sugli allenatori è strettamente legata ai risultati. Certo, anche io ho l'ambizione di arrivare in alto ma, come ho detto, noi allenatori viviamo di risultati.»

rb

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore