/ Politica

Politica | 04 gennaio 2021, 21:41

Raccolta rifiuti, così non va: chiesto un incontro con i vertici di Asm

Cassonetti non svuotati, giri di raccolta saltati, isole ecologiche trasformate in discariche: occorre cambiare rotta

Una delle foto di cassonetti condominiali non svuotati a Vercelli

Una delle foto di cassonetti condominiali non svuotati a Vercelli

Un incontro urgente per affrontare il tema di una raccolta differenziata che sta diventando sempre meno efficiente sia in città che nei centri del circondario.

A porre all'ordine del giorno una questione che sta toccando un numero sempre più alto di cittadini è uno dei componenti del CdA di Asm, l'ex vicesindaco Antonio Prencipe.

«Ho chiesto un incontro urgente con l’amministratore delegato di Asm spa e con il presidente per risolvere il problema sempre più urgente della raccolta rifiuti - spiega Prencipe in un post - Mi sono confrontato telefonicamente con il presidente che condivide la necessità di porre subito rimedio alle situazioni, per questo faremo un incontro al più presto. Nel frattempo ho chiesto che si intervenga subito sulle situazioni più critiche. Leggo con sempre maggiore frequenza di situazioni imbarazzanti circa la corretta raccolta rifiuti. sempre più post che denunciano situazioni di criticità in città ma anche nei paesi. Bidoni stracarichi e debordanti con numerosi sacchi a ridosso, mancate raccolte e altre situazioni critiche».

Al di là delle isole ecologiche scambiate per discariche (qui la colpa non è certo di Asm ma di chi abbandona i rifiuti dove capita), il problema che si sta facendo sentire moltissimo negli ultimi mesi è quello del mancato svuotamento dei cassonetti condominiali. Saltare i turni di raccolta equivale a mandare in crisi tutto il servizio. A questo si aggiunge la sostanziale inutilità rappresentata dal call center: le segnalazioni, quando vengono inoltrate, si perdono da qualche parte e restano sostanzialmente inevase.

«Sempre più spesso segnalo ai responsabili dell’azienda certe situazioni, che vedo di persona, che mi sono segnalate direttamente o che noto su facebook, affinché si provveda - spiega Prencipe -. Però è anche vero che non sempre bisogna ricorrere alle segnalazioni, e che non per forza  bisogna intervenire dopo che si postano foto sui social o giornali. Bisogna intervenire prima. È chiaro che qualcosa non funziona. In queste situazioni la verità non è una sola: significa che ognuno deve responsabilmente fare la propria parte: il cittadino per uno smaltimento corretto e civile e l’Azienda per una corretta e soprattutto puntale raccolta».

L'obiettivo dell'incontro con il presidente Angelo D'Addesio e con l'amministratore delegato Roberto Conte dovrebbe proprio essere quello di rivedere gli aspetti di maggior criticità del servizio, «cercando di risolvere la questione in modo definitivo», rileva Prencipe.

Intanto in giornata, anche il presidente del Consiglio Comunale, Gian Carlo Locarni, era intervenuto sul medesimo tema: ricordando le corrette regole di differenziazione dei rifiuti, Locarni aveva anche chiesto ai cittadini si segnalare i disservizi, oltre che sui social, anche alla mail: ufficio.ambiente@comune.vercelli.it.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore