/ Sport

Sport | 20 dicembre 2020, 00:15

Mister De Rinaldis agrodolce: "Mi prendo il risultato, ma stasera abbiamo commesso troppi errori."

L'allenatore di HV analizza il match, racconta come la squadra vivrà la sosta natalizia e invia un messaggio ai tifosi.

Mister Paolo De Rinaldis con Juan Moyano in questa foto di Chiara Jett Tugnolo.

Mister Paolo De Rinaldis con Juan Moyano in questa foto di Chiara Jett Tugnolo.

Mister Paolo De Rinaldis, nonostante l’ampia vittoria portata a casa contro il Roller Bassano 54, evidenzia un lato agrodolce della prestazione:

"Di positivo, mi prendo il risultato e la nostra imbattibilità, durata praticamente un anno: è un bel traguardo, significativo e, infine, il gol di Sebastiano Schena che rientrava dopo il suo infortunio; mi ha fatto tanto piacere abbia segnato. Per il resto, non sono assolutamente soddisfatto della prestazione della squadra: siamo partiti molto contratti, forse non concentrati a livello psicologico. Certo, un periodo con due partite a settimana non è semplice, però una squadra che vuole vincere e confermarsi deve avere continuità e motivazione. In generale, non mi preoccupo perchè era previsto questo calo fisico, ne ho parlato con il nostro preparatore. Nonostante ciò però, al di là del risultato, abbiamo commesso tanti errori: una squadra come la nostra deve essere più cattiva, più cinica e più concentrata.”

- Anche questa sera Juan Moyano è entrato benissimo in partita: appena De Rinaldis lo ha messo in pista ha creato occasioni, segnando poi ben 3 reti. L’argentino sta trovando sempre più condizione e, soprattutto, incisività. Anche le parole del mister lo raccontano:

"E’ un ragazzo intelligente, con qualità e potenzialità: sto cercando di inserirlo sempre di più a livello tecnico- tattico e fisico. In questo momento, quando entra ci dà qualità in più in fase realizzativa: era stato scelto proprio per questo scopo, si sta confermando e sono contento per lui.”

- Continua la disamina dell’allenatore ligure e pone l’accento soprattutto sul collettivo:

"Questa è una squadra che, quando riesce ad esprimersi con continuità e intensità diventa difficile da affrontare. Stasera, invece, giocando con questo ritmo basso abbiamo sbagliato tanto a livello tecnico tecnico e di scelte;  forse non c’era la concentrazione giusta. Questa è un po’ anche responsabilità mia: avrei potuto spronare di più i ragazzi, trovando una chiave migliore per questo match. Ho cercato di intervenire durante la partita, attuando delle correzioni: per fortuna che la qualità c’è e, alla fine, è venuta fuori, anche grazie ad una panchina che ci permette soluzioni alternative.”

- Come sta Oscar Ferrari, fuori per una tendinite?

"La buona notizia è che è pienamente recuperato: ha fatto terapia tutta la settimana e oggi ha avuto il via libera medico, non avvertendo più alcun dolore. Stasera non abbiamo voluto rischiarlo, visto che è stato fermo 10 giorni: lunedì riprenderà ad allenarsi con i compagni.”

- Come pensate di gestire questa pausa natalizia, in vista dell’impegnativo rientro il 5 gennaio contro il Roller Bassano che è a pari punti con HV?

"Torneremo in pista da lunedì, con lo staff abbiamo realizzato un programma di richiamo fisico per ricaricare un po’ le batterie dopo le carenze fisico-atletiche di stasera. Ci alleneremo intensamente per due settimane, con circa con una decina di sedute per preparare al meglio questo match molto importante.”

- Pensate alla classifica, la pausa natalizia porta valutazioni a proposito?

"Dobbiamo giocare partita per partita, ma è chiaro che ora andrà fatta una programmazione sia dal punto di vista del lavoro, che di quella degli obiettivi a medio termine. Finora abbiamo cercato di fare più punti possibile ad ogni incontro, ma è evidente che il nostro campionato deve passare anche attraverso questa partita contro Roller Bassano: affronteremo in casa una squadra molto forte, sarà di sicuro una bella partita con una avversario che verrà a giocare in modo aperto e credo ne beneficerà anche lo spettacolo.” 

- Mister Paolo De Rinaldis ci tiene ad aggiungere un messaggio personale:

"Voglio fare tanti auguri di buon Natale a tutti gli sportivi e a coloro che ci sostengono: ad ogni persona che lavora per questi atleti, questo gruppo e questo staff. Voglio, poi, formulare un auspicio collettivo: che il 2021 sia un anno di rinascita, non solo per il versante hockeistico, ma per quello sociale, vista la pesantezza di questa situazione. Un abbraccio e un saluto a tutti i tifosi, speriamo di rivederci presto.”

Elisa Rubertelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore