/ Politica

Politica | 02 dicembre 2020, 18:16

Corsaro: «Duecentomila euro per i buoni sconto da destinare alle famiglie con figli»

Insieme ai buoni spesa, la misura varata dalla giunta andrà a sostenere le famiglie e le attività cittadine

Corsaro: «Duecentomila euro per i buoni sconto da destinare alle famiglie con figli»

Buoni spesa per le famiglie in difficoltà e buoni sconto per sostenere i consumi delle famiglie con figli.

Nel corso della giunta di mercoledì, l'amministrazione comunale vercellese ha varato una nuova importante misura a sostegno delle famiglie e della ripresa economica del territorio, guardando in particolar modo alle piccole realtà cittadine.

Il buono sconto avrà un valore complessivo di 60 euro (sarà formato da buoni di 20 euro ciascuno) e sarà spendibile nei negozi che hanno aderito alla convenzione con il Comune (e saranno indicati da un'apposita vetrofania). «L'idea è di sostenere i consumi delle famiglie con figli che, nel periodo invernale hanno certamente spese maggiori», commenta il sindaco Andrea Corsaro, assicurando che il meccanismo di attribuzione sarà semplice e diretto.

La platea dei potenziali beneficiari è costituita dalla oltre 3300 famiglie vercellesi in cui c'è un figlio minorenne: i buoni sconto verranno erogati attraverso la compilazione della domanda che verrà messa a disposizione sul sito del Comune e verranno poi consegnati in un ufficio appositamente creato al settore Edilizia, Ambiente e Sicurezza Territoriale.

«Su questa misura - aggiunge Corsaro - abbiamo investito 200mila euro, una cifra  che si aggiunge alle altre somme stanziate, da maggio a oggi, per sostenere le attività commerciali, ridurre la pressione fiscale della Tari sulle attività e gli studi professionali che erano rimasti chiusi ed effettuare poi, in concomitanza con il secondo lockdown, una nuova erogazione dei 500 euro a fondo perduto per chi ha dovuto chiudere. Adesso lo sforzo dell'amministrazione - conclude il sindaco - è di sostenere per quanto possibile le famiglie vercellesi e le piccole imprese del territorio attraverso un progetto che dia un aiuto a entrambe».

Viene intanto riattivata da domani, giovedì 3 dicembre, la misura dei buoni spesa a sostegno dei consumi alimentari e dei generi di prima necessità.

«La misura è destinata ai cittadini in situazione di difficoltà economica a causa dell'emergenza sanitaria - spiega il sindaco -. I buoni distribuiti potranno essere utilizzati, da parte dei beneficiari, nei negozi cittadini che hanno aderito all’iniziativa, indicati in apposito elenco che sarà reso disponibile sul sito del Comune di Vercelli».

Anche questa volta il meccanismo sarà molto semplice: «I cittadini che nei mesi di aprile e maggio avevano già beneficiato dei buoni spesa Covid 19, non dovranno ripresentare domanda e verranno contattati direttamente dal personale delle Politiche Sociali per verificare la permanenza dei requisiti di attribuzione - spiega il sindaco -. I cittadini che invece non avevano beneficiato dei buoni spesa nei mesi di aprile e maggio, dal 3 dicembre potranno presentare la domanda secondo le modalità indicate nell'avviso pubblicato sul sito del Comune».

Il modulo per la presentazione della domanda è scaricabile dal sito istituzionale o può essere ritirato allo Sportello delle Politiche Sociali nei giorni di lunedì, mercoledì e giovedì dalle 9 alle 12. I buoni saranno distribuiti solo a seguito di appuntamento fissato dal Servizio Sociale, per evitare assembramenti.

fr

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore