/ Attualità

Attualità | 25 novembre 2020, 01:56

Curare il Covid subito, senza aspettare il tampone

Documento di Remuzzi (Istituto Mario Negri) e altre tre medici - Sono una trentina i medici di base che hanno provato questo metodo su quattrocento pazienti. «E nessuno di loro vuole tornare indietro».

Curare il Covid subito, senza aspettare il tampone

Curare il Covid subito, senza aspettare l'esito del tampone, curarlo quando compaiono i primi sintomi: tosse, febbre, nausea, vomito, diarrea, mal di testa.

È questo il punto di partenza per affrontare la malattia secondo un documento formato da quattro medici dell’Istituto Mario Negri e dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo: Giuseppe Remuzzi, Norberto Perico, Monica Cortinovis e il professor Fredy Suter (documento che è in fase di pubblicazione nella rivista iClinical and Medical Investigation.)  

Diventa quindi fondamentale il ruolo del medico di base che deve somministrare gli stessi farmaci che si utilizzano per contrastare le infezioni delle vie respiratorie: antinfiammatori come l’aspirina e l’Aulin (che però non devono mai essere utilizzati insieme).  

Nei casi più seri si può utilizzare anche il cortisone ed eparina.

Il farmaco da non utilizzare è la Tachipirina perché il paracetamolo non ha proprietà antinfiammatorie e non è in grado di inibire l’enzima che provoca le infiammazioni nel corpo.


Azitromicina e ossigeno
vanno somministrati a soggetti più fragili.  

Ma l'importante è l'intervento medico, pericolosi fai da te potrebbero fare danni.

Il Corriere della Sera ha scritto: Suter, uno di quei dottori in pensione che nello scorso febbraio ha sentito il dovere di tornare in corsia per dare una mano, aggiunge che finora in Italia sono una trentina i medici di base che hanno provato questo metodo, sperimentandolo quindi su una platea stimata intorno ai quattrocento pazienti. «E nessuno di loro vuole tornare indietro».  

rb

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore