/ Cronaca

Cronaca | 18 novembre 2020, 10:50

Ruba un cellulare appena consegnato: nei guai una 56enne

Livorno Ferraris: la donna ha notato il pacco lasciato dal corriere sulla porta di una cascina e se n'è impossessata

Ruba un cellulare appena consegnato: nei guai una 56enne

Il corriere aveva lasciato il pacco, contenente un cellulare, sull'uscio di casa e lei, di passaggio in zona, ne aveva approfittato, prendendo la scatola e andandosene a bordo del suo furgoncino.

Una nomade 56enne di Foglizzo, in provincia di Torino, è stata denunciata per furto dai carabinieri della stazione di Livorno Ferraris, dopo che le telecamere presenti sulla via avevano individuato il suo mezzo in transito e l'avevano ripreso mentre entrava nel cortile della cascina in cui era avvenuto il furto.

A far partire l'indagine un agricoltore del paese che, qualche giorno prima, si era presentato in caserma, denunciando la sparizione di un pacco consegnato dal corriere ma lasciato incustodito sull’uscio della sua cascina, contenente un telefono cellulare. Il 51enne ha raccontato di aver acquistato il telefono on line ma di non averlo mai ricevuto e di fronte a tale ritardo, aveva constatato che l’apparecchio era stato lasciato incustodito dal corriere che lo aveva depositato sull’uscio di casa alcuni giorni prima.

I carabinieri della stazione di Livorno Ferraris hanno svolto gli opportuni accertamenti, constatando che lungo la strada che portava alla cascina della vittima era presente una telecamera di una ditta che puntava sulla via. Acquisite le immagini, gli investigatori hanno accertato che il giorno della consegna era transitato un furgone ripreso a entrare nel cortile della cascina. Il veicolo risultava di proprietà di una nomade domiciliata in un campo nomadi di Foglizzo e la donna, chiamata in caserma e messa  alle strette, di fronte alle immagini, ha poi ammesso di essere andata nella cascina per cercare del materiale ferroso e nell’occasione, accortasi che non c’era nessuno in casa, di aver asportato il pacco contenente l’apparecchio telefonico, che i carabinieri hanno potuto recuperare e riconsegnare al legittimo proprietario.

La nomade è stata deferita per furto alla Procura della Repubblica di Vercelli e munita di foglio di via obbligatorio dal Comune di Livorno Ferraris per evitare che possa ritornare in futuro e commettere altri delitti.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore