/ Politica

Politica | 02 novembre 2020, 11:26

Cirio: "Le misure di contenimento devono essere nazionali". E poi annuncia: "Oggi sarà una giornata importante"

Il governatore del Piemonte: "Dovremo essere lucidi e razionali per trovare le soluzioni giuste per i nostri territori. C'è assolutamente bisogno di una prospettiva da dare all'intero Paese"

Il presidente della Regione, Alberto Cirio

Il presidente della Regione, Alberto Cirio

"È una giornata importante e delicata e dobbiamo essere molto lucidi e razionali, per raggiungere le scelte giuste per i nostri territori. Le misure devono essere necessariamente nazionali, perché dalla Valle d'Aosta alla Calabria il virus c'è ovunque e sta crescendo ovunque". Parola del presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio. A riportarlo è l'Ansa, che cita un'intervista al governatore alla trasmissione televisiva Buongiorno, di Sky TG24.

"Non è possibile intervenire a pezzi - ha detto Cirio -, bisogna intervenire tutti insieme, con un modulo che preveda le responsabilità di Regioni e Governo, che sia completo e che dia una prospettiva. Quello che non vedo oggi è una prospettiva da dare al Paese".

"Abbiamo una situazione che oggi è diversa da quella di marzo, quando il Governo mostrava una cartina dell'Italia divisa in zone arancioni, gialle, verdi e rosse. Fare oggi quella stessa scelta sarebbe un errore: abbiamo 11 regioni con l'indice Rt sopra 1.5, cioè a rischio alto. Il Covid è chiaramente un problema che richiede misure nazionali".

"Se decidessi per esempio di chiudere le scuole in Piemonte - ha concluso Cirio - non potrei imporre il congedo parentale, che richiede l'intervento del Governo. Insomma, non è possibile intervenire a pezzi, ma bisogna farlo tutti insieme".

dal nostro corrispondente a Torino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore