/ Attualità

Attualità | 27 ottobre 2020, 11:26

“I negozianti di via Paggi e altri" ricevuti in Comune: "Grazie per la vostra generosità"

Nel corso del lockdown hanno iniziato ad aiutare in modo spontaneo le famiglie in difficoltà. Uno impegno che prosegue anche oggi, contando sulle forze di chi può offrire qualcosa

Wanna Goaddi, Roberta Rossi e Valeria Simonetta con il sindaco e l'assessore Olivetti

Wanna Goaddi, Roberta Rossi e Valeria Simonetta con il sindaco e l'assessore Olivetti

Nel corso della prima emergenza Covid e poi anche nei mesi del difficile post lockdown, hanno continuato a dare un aiuto alle persone in difficoltà, coinvolgndo, in modo spontaneo e informale, negozianti, privati cittadini, volontari.

Il "banco alimentare di via Paggi" rappresenta un aiuto concreto per un'ottantina di famiglia in grande difficoltà e, lunedì pomeriggio, le promotrici dell'iniziativa - Wanna Giuseppina Goddi, Valeria Simonetta e Roberta Rossi, rappresentanti dei volontari “I negozianti di via Paggi e altri", sono stati ricevuti in Comune dall'assessore Ombretta Olivetti e dal sindaco Andrea Corsaro.

Il gruppo, nato spontaneamente durante il primo lockdown, opera autotassandosi e promuovendo cene benefiche per raccogliere fondi seguendo il motto "Chi non ha prende, chi ha può dare”. 

"Durante la prima ondata pandemica - spiega Olivetti - queste persone hanno aiutato le famiglie vercellesi in difficoltà, consegnando borse spesa e acquistando articoli di prima necessità. A oggi il loro impegno continua in aiuto allo stato di povertà acuito dal Covid-19. 

Ringrazio ancora, dunque, questa rappresentanza del cuore grande dei vercellesi”.

 

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore