/ Salute

Salute | 26 ottobre 2020, 12:00

"Preoccupati per il nuovo cambio alla direzione sanitaria Asl": l'Ordine dei Medici chiede "continuità e stabilità"

Una nota firmata dal presidente Fossale e dal segretario Giordano: "L'incarico vada a qualcuno che conosce bene la realtà vercellese, senza escludere gli interni"

I dottori Germano e Fossale

I dottori Germano e Fossale

"Viva preoccupazione" per il nuovo cambio alla direzione sanitaria dell'Asl - conseguenza alla nomina di Gianfranco Zulian alla guida della Commissione Covid istituita in seno al Dirmei - e la richiesta che la designazione di un sostituto sia fatta in "un’ottica di continuità, non escludendo a priori soluzioni e scelte interne, e individuando un professionista che abbia ampia conoscenza ed esperienza della materia, nonché della realtà vercellese, e di stabilità  senza le quali affrontare i prossimi mesi risulterà difficile se non impossibile".

In una nota diffusa in mattinata, e firmata dal presidente Pier Giorgio Fossale e dal segretario Germano Giordano, l'Ordine del Medici della Provincia di Vercelli prende posizione sul futuro assetto dirigenziale dell'Azienda sanitaria vercellese.

Ecco il comunicato stampa.

"L’Ordine dei Medici e Chirurghi e Odontoiatri di Vercelli ha seguito sin dall’inizio di questo anno l’evolversi della pandemia Covid-19 con attenzione particolare alla situazione sanitaria locale. Continua e costruttiva è stata l’interazione e il dialogo con le diverse istituzioni sanitarie locali e regionali presso le quali, anche con forza e decisione, sono state portate avanti istanze e richieste, prima fra tutte la battaglia per i DPI per il personale sanitario nei primi mesi della crisi.

Un’attenzione che non è venuta meno durante la recente stagione estiva quando, in collaborazione con altri Ordini provinciali e con la Fnmmceo stessa, si invitava alla prudenza e alla programmazione per tempo dell’attività territoriale ed ospedaliera in previsione di una possibile seconda ondata che purtroppo, dati alla mano, è oggi in piena evoluzione.

In tale ottica attenzione particolare è stata, ed è tuttora posta, agli avvicendamenti succedutisi ai vertici della nostra ASL nei mesi di agosto e settembre, culminati con l’arrivo del nuovo direttore generale dottor Angelo Penna (cui cogliamo l’occasione per porgere il nostro benvenuto) e il direttore sanitario dottor Gianfranco Zulian, professionista di comprovato valore con il quale era in corso un proficuo lavoro di organizzazione dell’emergenza. 

Codesto Ordine apprende in data odierna dai giornali che al dottor Zulian verrà a breve assegnato un prestigioso incarico regionale nell’ambito della gestione Covid. Nell’unirci alle felicitazioni per tale traguardo professionalmente ampiamente meritato, non possiamo però non esprimere viva preoccupazione per quanto riguarda presente e futuro della nostra Asl di riferimento.

In particolare come Ordine sottolineiamo come il nuovo ed ennesimo cambio al vertice della Direzione Sanitaria Asl nel momento di massima emergenza rischi di rimettere in discussione quanto sin qui fatto in termini di organizzazione dell’ospedale e del territorio. Auspichiamo dunque che quanto prima si provveda alla nomina del sostituto in un’ottica di continuità (indispensabile identificare il profilo di un professionista, non escludendo a priori soluzioni e scelte interne, che abbia ampia conoscenza ed esperienza della materia, nonché della realtà vercellese) e stabilità,  senza le quali affrontare i prossimi mesi risulterà difficile se non impossibile. Tanto dobbiamo (stabilità e fiducia nella catena di comando) agli operatori sanitari che, da uomini e donne ordinarie, saranno chiamati nuovamente a fare cose “straordinarie”.

Come Ordine vigileremo in tal senso a garanzia degli operatori sanitari e della cittadinanza stessa.

 

Pier Giorgio Fossale (presidente), Germano Giordano (segretario) OdM

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore