/ Politica

Politica | 24 ottobre 2020, 18:30

Angela Ariotti candidata a sindaco di Santhià

Vicesindaco nell'attuale amministrazione, Cavaliere del lavoro

Angela Ariotti

Angela Ariotti

“Per una Santhià ancora più verde, curata, vivibile, inclusiva, produttiva, che non lascia indietro nessuno.”

Con questo motto Angela Ariotti, attuale vicesindaco, presenta la sua candidatura a primo cittadino in occasione delle elezioni che si terranno a fine primavera 2021.

Una candidatura fortemente sostenuta dal gruppo che, vivacizzato da nuove presenze, punta su una persona dalla indubbia esperienza, con numerose altre qualità ben note ai santhiatesi che, nel corso dei dieci anni dell'amministrazione Cappuccio, hanno avuto modo di apprezzare la sua umanità, il suo senso del dovere, la sua grinta e la sua competenza.

Angela è nata nel 1949 a Santhià, dove risiede tutt’ora ed ha sempre vissuto, a parte un anno negli Stati Uniti, in Alabama, dove si è trasferita per motivi di lavoro del marito Pier Carlo, ricercatore CNR. Diplomatasi perito aziendale, ha lavorato in Olivetti per 14 anni, poi con il padre e la sorella ha gestito la Delegazione ACI di Santhià fino al pensionamento, coordinando il lavoro di tre dipendenti. Oggi è moglie, mamma, nonna e... da dieci anni è Vicesindaco di Santhià.

Pochi sanno che nel 2018 è stata insignita del titolo di Cavaliere della Repubblica perché il suo è un temperamento schivo, che non ama mettersi in evidenza. Allo stesso modo, solo chi la conosce da vicino sa che è molto attiva nel sostegno alle persone fragili e alle iniziative di volontariato sociale, con attenzione e aiuto soprattutto verso coloro che stanno vivendo, in questi tempi complicati, difficoltà finanziarie.

Ma come è nato in Angela il desiderio di impegnarsi in politica mettendosi al servizio della propria città e del proprio territorio? La storia comincia alla fine degli anni 90, quando contribuisce a costituire il gruppo Donne Ambiente e Salute di Santhià, battendosi per diversi anni in difesa del territorio minacciato dalle discariche. Questa sua passione l’ha fatta avvicinare alla politica quando, nel 2011, i tempi si son fatti maturi per creare la lista civica di Impegno per Santhià, con a capo Angelo Cappuccio, attuale Sindaco, conquistando il favore della popolazione santhiatese alle Elezioni Amministrative durante un'avvincente campagna elettorale.

In questi anni, all’interno dell’Amministrazione Comunale, si è occupata della parte tecnica, appassionandosi alla pianificazione urbanistica della Città (è grazie a lei che dopo vent’anni di immobilismo è stato approvato il nuovo Piano Regolatore), senza trascurare le tematiche ambientali e sociali, in particolar modo a difesa dei disoccupati, delle famiglie in difficoltà e delle donne vittime di violenza.

Avendo sin da subito assunto il ruolo di Vicesindaco, ha maturato una conoscenza ed un'esperienza diretta a 360 gradi di tutto quanto gravita intorno all’amministrazione della nostra Città, ed è per questo che, a seguito di ponderate riflessioni e consultazioni, il Gruppo “Impegno per Santhià” ha ravvisato in lei, la candidata ideale per le nuove elezioni previste nel 2021.

Inoltre, è indubbio che possegga le competenze necessarie per guidare al meglio la nostra città in un periodo assai difficile e complesso.

Ma le competenze non sarebbero sufficienti se non fossero sorrette da un forte senso del dovere, da una dedizione intensa e da un assoluto senso dell'onestà, attitudini marcate da una adesione a valori che mettono al centro di tutto la persona umana, a prescindere dalla sua appartenenza e senza pregiudizi di tipo ideologico. Donna che privilegia le relazioni sociali dirette e semplici, talvolta schiva, ma determinata. Non teme il confronto, anzi lo ricerca, ma la sua gentilezza e comprensione, in un'epoca attraversata da rancori, giochi sleali ed eccessi narcisistici, non potrà che giovare alla nostra città. Per questa ragione Impegno per Santhià la candida a Sindaco e anche perché vuole rassicurare quanti finora hanno apprezzato l'Amministrazione Cappuccio che ci sarà continuità di valori e di intenti, ma nello stesso tempo una squadra in gran parte rinnovata, competente e giovane, che intende portare tante novità atte ad affrontare i cambiamenti sociali, culturali ed epocali che in dieci anni si sono registrati sul nostro territorio e nell’intero paese.

comunicato

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore