/ Cronaca

Cronaca | 21 ottobre 2020, 17:22

"Addio Gianna, avrai sempre un posto speciale nel nostro cuore"

Fissati i funerali di Gianna Maffei, ex dirigente della Provincia, morta a 61 anni: tantissimi ricordi e grande commozione da parte dei colleghi e degli amministratori che l'hanno conosciuta

"Addio Gianna, avrai sempre un posto speciale nel nostro cuore"

Saranno celebrati venerdì alle 10,30 nella chiesa parrocchiale di Pezzana, in funerali di Gianna Maffei, per molti anni dirigente del settore finanze della Provincia e già vice segretario generale dell'ente, in cui aveva lavorato per tutta la sua carriera.

Aveva 61 anni, da tempo era malata e, da pochi mesi, era andata in pensione. 

"Una splendida persona e una grande professionista - ha detto il presidente Eraldo Botta, salutandola nel corso del recente Consiglio provinciale -. Una persona che è riuscita a farsi voler bene e a farsi apprezzare da tutti". 

Moltissime le attestazioni di stima nei confronti della donna, che per anni ha rappresentato un punto di riferimento per amministratori e colleghi.

"Questa notte è mancata Gianna Maffei, autentica colonna dell'ente Provincia di Vercelli, dirigente del settore finanziario. La ricordo con affetto perché è stata la mia dirigente nel primo vero incarico importante da assessore al Bilancio provinciale - ricorda il parlamentare Paolo Tiramani - . Una persona perbene che amava il proprio lavoro e fino all'ultimo nonostante la malattia ha cercato di essere presente, perché per lei era una missione e la Provincia veniva prima di tutto. Ciao Gianna, riposa in pace".

A ricordarla, uno dopo l'altro, sono moltissimi degli amministratori locali passati da via San Cristoforo.

"Era una persona, un dirigente pubblico, dotata di straordinario senso del lavoro che ha portato avanti fino all'ultimo - ricorda l'ex presidente Renzo Masoero - Voglio ricordarla perché è stata una colonna portante della Provincia di Vercelli nel senso più bello del termine. Se tutti i dirigenti pubblici fossero come lei l'Italia sarebbe un Paese di gran lunga migliore. Al marito e alle figlie il mio abbraccio più affettuoso. Riposa in pace Gianna, adesso la sofferenza lascerà spazio alla gioia e alla serenità eterna".

"Gianna Maffei è stata una dirigente pubblica attenta e con una dedizione al suo lavoro davvero rara - ricorda Alessandro Portinaro, ex consigliere provinciale ed ex sindaco di Trino -. Ho avuto modo di conoscerla durante i miei mandati in consiglio provinciale e poi ancora da sindaco e ho sempre avuto modo di apprezzarne la professionalità e la serietà. Una persona grintosa nell'affrontare i problemi, ma capace di ascoltare e testarda nel cercare soluzioni.Mi spiace davvero molto leggere questa triste notizia. Le mie condoglianze alla sua famiglia".

Toccante anche il ricordo degli ex colleghi, affidato a una nota diffusa in giornata dalla Provincia: "Nelle prime ore di oggi è mancata Gianna Maffei, colonna portante della Provincia e per lunghissimo tempo dirigente del settore Finanze e Bilancio e vicedirettore. Era andata in pensione recentemente, dopo aver lottato contro la sua malattia sino all’ultimo giorno, dando indicazioni ai suoi collaboratori e partecipando, tra una cura e l'altra, alla vita lavorativa dell’ente. Un esempio encomiabile di dedizione e professionalità che l’aveva portata, insieme a una profonda conoscenza della materia, a essere considerata e apprezzata a livello nazionale oltreché regionale".

“Gianna era una bella persona - ricorda il presidente Botta -. In questo mio primo anno di mandato ho avuto modo di approfondire la sua conoscenza e ho imparato a volerle bene. Era una donna straordinaria, con una passione per il suo lavoro incredibile. Ha amato la Provincia e per lei si è battuta senza risparmiarsi mai. Fino all’ultimo ha dimostrato la sua grande forza e tenacia ritagliandosi un posto d’onore nel cuore di tutti noi. Ci mancherà enormemente”.

Tutto il Consiglio provinciale, insieme al direttore generale, ai dirigenti e ai dipendenti si uniscono alle parole del presidente e rivolgono alla famiglia la più sentita vicinanza.

Gianna Maffei lascia il marito e due figlie.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore