/ Cronaca

Cronaca | 20 ottobre 2020, 14:05

Senza mascherina, aggredisce il personale ferroviario: denunciata

Una donna peruviana, a Vercelli - Attività settimanale del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Piemonte e la Valle d’Aosta

Senza mascherina, aggredisce il personale ferroviario: denunciata

Era a bordo di un regionale veloce e viaggiava senza mascherina. Ma quando il personale impegnato nelle attività di controllo dei biglietti glielo ha fatto notare, lei, al posto di adeguarsi alle disposizioni, ha schiaffeggiato il personale viaggiante. Una donna peruviana di 31 anni, è stata denunciata dagli agenti della Polfer di Vercelli per aggressione a pubblico ufficiale avvenuta a bordo treno.

Quello di Vercelli è uno degli episodi forse più curiosi del bilancio dell'operazione Stazioni Sicure, che ha impegnato gli agenti della Polizia ferroviaria di Piemonte e Valle d'Aosta.

Il bilancio è di 13 indagati e 4.330 persone controllate, di cui 1.317 stranieri, 278 minori e 977 con precedenti. 48 veicoli controllati. Al lavoro 272 pattuglie, impegnate nelle stazioni e 5 in abiti civili per attività antiborseggio per contrastare i furti in danno ai viaggiatori. 27 i servizi lungo linea e 17 di Ordine Pubblico. Questi i risultati dell’attività settimanale del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Piemonte e la Valle d’Aosta. 

Durante la settimana si è svolta anche l’operazione straordinaria “Stazioni Sicure” con 884 persone identificate, di cui 262 stranieri e 208 con precedenti. Centinaia i bagagli controllati e 114 gli operatori impegnati nelle stazioni del Piemonte e Valle d’Aosta. Gli Agenti hanno effettuato controlli su viaggiatori e bagagli, sia in stazione che a bordo treno, con l’uso del metal detector e delle più recenti tecnologie che consentendo un disbrigo più rapido delle procedure di identificazione e permettono un maggiore numero di controlli grazie all’immediato accesso alle banche dati. Le stazioni interessate dai servizi sono state Torino Porta Nuova, Torino Porta Susa, Torino Lingotto, Carmagnola, Bussoleno, Chivasso, Avigliana e Bardonecchia. Nella provincia di Alessandria, Novi Ligure, Arquata Scrivia, Serravalle Scrivia e Tortona;  Novara, Oleggio e Arona; Asti; Cuneo, Fossano, Alba, Bra; Vercelli, Santhià e Biella; Aosta, Domodossola,  Stresa e Verbania. 

In particolare, durante un servizio di specialità a bordo di un treno regionale‎, i poliziotti, ‎nei pressi dello scalo ferroviario di Avigliana, hanno denunciato un cinquantasettenne bosniaco risultato destinatario di un Ordine del Questore di Torino emesso lo scorso febbraio, di lasciare il territorio nazionale. 

Nella stazione di Torino Porta Nuova, in tarda serata, è stato denunciato un quarantaduenne italiano, destinatario della misura di prevenzione della sorveglianza speciale ‎emessa lo scorso anno ‎dal Tribunale della Repubblica di Torino‎, con l’obbligo di rimanere all’ interno della propria abitazione dalle ‎21‎ ‎alle ‎7‎.

A Novara, la Polfer ha rinvenuto nella stazione di Gozzano, nei pressi della massicciata adiacente ai binari, ‎24 ‎fresatrici elettriche confezionate e ‎24 ‎valigette in materiale plastico contenenti ognuna un trapano a percussione. Il materiale è stato ‎oggetto di furto da un semirimorchio trasportato su un treno merci, in sosta durante la notte presso lo scalo di Novara Boschetto. Ignoti malviventi, approfittando dell’oscurità, si sono introdotti all’interno dello scalo, riuscendo a scardinare l’apertura del rimorchio e a impossessarsi del materiale. Gli stessi, accortisi della presenza della pattuglia Polfer, si sono dati alla fuga, lasciando sul posto un piede di porco in metallo della lunghezza di 155 cm e alcuni indumenti. Il tutto è stato sottoposto a sequestro e poi successivamente riconsegnato, su disposizione della Procura di Novara, alla ditta.

Sempre a Torino, nelle vicinanze della stazione di Porta Nuova, i poliziotti hanno soccorso un cane di media taglia che, smagrito e impaurito, vagava disorientato. Accanto all’animale sono stati rinvenuti il passaporto e il libretto sanitario, da cui però non si è riusciti a rintracciare il proprietario. Dopo averlo rifocillato, l’animale è stato affidato alle cure del personale di un canile della provincia.

Nella stazione di Alessandria, gli agenti della Sezione Polfer hanno rintracciato un minore che si era allontanato da una Comunità di accoglienza della città. Dopo aver ricevuto la segnalazione di scomparsa da parte dei Carabinieri di Casale Monferrato, il ragazzo è stato ritrovato nei pressi di una banchina e riconsegnato poco dopo al personale medico della struttura a cui era affidato.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore