/ Gattinara-Valsesia

Gattinara-Valsesia | 19 ottobre 2020, 10:24

"Ponte di Romagnano: subito i soldi per la progettazione"

Confronto tra ministero ed enti locali sul piano per la ricostruzione e l'utilizzo temporaneo del ponte di ferro

"Ponte di Romagnano: subito i soldi per la progettazione"

Prenderà forma quasi  certamente oggi, lunedì 19 ottobre, il complesso percorso tecnico amministrativo attraverso cui arrivare alla ricostruzione del ponte di Romagnano Sesia, crollato a causa dell’alluvione del 2 e 3 ottobre: “la ministra delle infrastrutture Paola De Micheli - dice il parlamentare  del Pd Enrico Borghi che in questi giorni sta lavorando come tramite tra i territori e il governo – presenterà al presidente della Regione Alberto Cirio, all’assessore ai trasporti Marco Gabusi, alle Province di Novara e Vercelli e ai comuni interessati una proposta alla quale si è lavorato da venerdì sera”.

In pratica, la ministra ha assicurato la disponibilità ad inserire nel decreto di somma urgenza che sarà varato a breve i fondi per il progetto della ricostruzione del ponte, in modo da consentire al presidente Cirio – in veste di commissario per l’emergenza per l’intero territorio regionale – di affidare l’incarico per la stesura del progetto.

“In questo modo – spiega Borghi – non appena sarà  completato il passaggio della ex SP 142 all’Anas, si potrà mettere in atto una procedura accelerata per la ricostruzione”.

Non c’è quindi una nomina in senso stretto di Cirio a “commissario per il ponte”, ma una procedura semplificata per ridurre il più possibile i tempi, nell'ambito della più ampia gestione commissariale del post alluvione in Piemonte.

Intanto entro tre mesi dovrebbe essere pronta la proposta tecnica per il riutilizzo del ponte di ferro della ferrovia  come soluzione temporanea per il collegamento tra le due sponde del fiume. Una soluzione che, oltre a richiedere l'adeguamento del ponte per il passaggio delle auto, comporta anche la realizzazione di un doppio raccorto stradale e la predisposizione degli impianti per regolare il passaggio a senso unico alternato, facendo in modo che non ci siano ripercussioni, soprattutto sul lato vercellese sulla viabilità ordinaria diretta verso Serravalle e la Valsesia.

dal nostro corrispondente a Novara - redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore