/ Sport

Sport | 18 ottobre 2020, 17:41

Engas Hockey Vercelli: in 180 al Palapregnolato per le partite. Moyano a Vercelli dal 25 ottobre

Il vicepresidente Alvise Racioppi: "Ci siamo attenuti fermamente alle prescrizioni previste dal DPCM"

Il vicepresidente di HV, Alvise Racioppi, in una foto di Chiara Jett Tugnolo.

Il vicepresidente di HV, Alvise Racioppi, in una foto di Chiara Jett Tugnolo.

Engas Hockey Vercelli, attraverso il suo vicepresidente Alvise Racioppi, comunica le modalità d’ingresso al Palapregnolato per l’incombente avvio della stagione di campionato di serie A2 e di B.

Secondo l’ultimo DPCM, le società hanno diritto a far entrare il 15% di pubblico, calcolato secondo la capienza massima dell’impianto sportivo. La capienza volumetrica originale del Palapregnolato è di 1200 persone, il cui  15% equivale a 180 accessi. Il successivo adattamento a 600 posti fatto dai Vigili del Fuoco, si basava sulle norme di pronto intervento relative alla fluidità di accesso alle uscite di sicurezza in caso d’incendio o di pericolo, che sono cosa diversa dall’emergenza Covid, per questo ci baseremo sulla massima capacità dell’impianto relativa allo spazio. Essendo, poi, al di sotto delle 200 persone, quantitativo minimo previsto per la garanzia dei Vigili del Fuoco con la loro presenza in loco, non dovrebbero esserci problemi.”

La società è conscia della realtà del tempo estremamente mobile che stiamo vivendo: “Chiaramente, vista l’aggravarsi della situazione, di sicuro non c’è niente e possiamo aspettarci quotidianamente un cambio delle norme, compreso un intervento della Prefettura ad indicare un numero diverso di accessi.” Se le regole continuassero ad essere queste, la sicurezza sarebbe garantita: “C’è molto spazio all’interno del Palazzetto per contenere 180 persone: riusciremmo a distanziarle di quasi quattro metri l’una dall’altra.”

 - Come funzionerebbe nel dettaglio l’accesso di questo quantitativo di pubblico?

Difficilmente riusciremo a riservare dei biglietti ai nostri tifosi, perchè la priorità e la prelazione d’ingresso gratuito spetta ai nostri soci e, dopo, agli sponsor.  Se qualcuno rinunciasse, daremo la possibilità di potersi prenotare ad un botteghino virtuale (dal martedì al giovedì della settimana della partita) per poi presentarsi al ristorante Afra per ritiro e pagamento. Ovviamente, infatti, non possiamo aprire la biglietteria del Palapregnolato: l’eventuale formarsi li’ di una coda, sarebbe contrario alle prescrizioni anti assembramento e noi dobbiamo e vogliamo tutelare la sicurezza di tutti.”

- Quali i dettagli del meccanismo del botteghino virtuale?

“Gli interessati prenoteranno sia biglietto che giorno e ora del ritiro presso l’Afra.”

- Siete una società di azionariato popolare, con assemblee in cui i soci determinano i processi decisionali: il Covid ha impattato su questo modo di procedere?

“Sì, abbiamo dovuto rimandare la riunione dei soci prevista per oggi, domenica 18 ottobre, in modo da adeguarci alle disposizioni dell’ultimo DPCM, trovando una struttura adeguata che possa contenerci in rispetto delle normative. Anche la presentazione ufficiale della società e delle squadre avrebbe dovuto tenersi al Rione Isola a metà settembre con una festa ma, ovviamente, non è stato possibile.”

Tornando ai temi più prettamente agonistici, Racioppi così sottolinea il mood della società: “Per noi sarebbe importante ripartire, HV ha investito molto per realizzare due squadre che saranno competitive sia in A2 che in B. Abbiamo superato il numero di soci dello scorso anno: siamo entusiasti e carichi, con la voglia di portare in alto il nome di Vercelli, sempre con trasparenza e attenzione per il sociale.”

In quest’ottica, il 25 ottobre è previsto l’arrivo in Italia dell’ultimo e prestigioso acquisto per la squadra di A2: l’attaccante argentino Moyano che lo scorso anno militava in A1 nel Sarzana. 

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore