/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 17 ottobre 2020, 22:30

Modesto: "Punti che valgono il doppio, ma ci sono stati anche errori"

Zerbin: "Sono venuto a Vercelli quando ho saputo chi era l'allenatore"

Francesco Modesto

Francesco Modesto

«Era importante fare una buona prestazione contro una squadra organizzata, l’abbiamo fatta, ma nel primo tempo dovevamo concretizzare di più» dice Francesco Modesto.

Che in parte è soddisfatto, molto.

Abbiamo conquistato tre punti contro una squadra insidiosa, tre punti che valgono il doppio.»

Ma ha visto anche qualcosa che non va.

«Io – dice - devo pensare anche gli errori.»

«Ora, da domani testa alla Juve.»

Tra le note positive c’è Rolando: «Sono due partite che toglie la ragnatela dall’incrocio, è stato bravissimo, ma, ripeto, dobbiamo lavorare e migliorarci, come sempre.

 

«Il gol che ho fatto non è il gol più bello fra quelli che ho segnato, ma sono felice perché a me il gol è sempre mancato» dice Alessio Zerbin al termine di Grosseto-Pro Vercelli.

Dopo il gol, il giocatore è andato ad abbracciare il mister. Tutta la squadra si è stretta in quell’abbraccio.

«Sono venuto a Vercelli quando ho saputo che il tecnico sarebbe stato Modesto. L’ho avuto come tecnico l’anno scorso, mi sono trovato bene con lui e poi so che ha fiducia in me.»

Sul successo non ha dubbi: «Sapevamo che era una squadra molto tosta, con giocatori di qualità, ma noi l’abbiamo preparata alla grande. Abbiamo sofferto, ma il giusto.»

«Il gol lo dedico ai nostri tifosi e la mia famiglia» dice infine.

rb

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore