/ Attualità

Attualità | 13 ottobre 2020, 09:34

Varato il Dpcm: ecco tutti i nuovi divieti

Locali, sport, feste private, gite scolastiche: le misure adottate dal Governo

Varato il Dpcm: ecco tutti i nuovi divieti

Via libera, nella notte, al nuovo Dpcm che contiene ulteriori limitazioni per molti settori economici e della vita quotidiana.

Le novità più significative riguardano la chiusura dei locali entro la mezzanotte (se effettuano servizio al tavolo) o entro le 21 per il servizio al banco. Divieto di consumare bevande in piedi all'aperto nei pressi dei locali e divieto di praticare gli sport di contatto organizzati in maniera spontanea, al di fuori di società sportive professionistiche o amatoriali che abbiano predisposto un protocollo anti Covid. Stop a danza e balli di gruppo. Si salvano invece gli amanti di tennis, padel, footing e running. Si potrà continuare a frequentare le palestre, ma rispettando le regole già varate. Aperte le piscine, ma non per la pallanuoto.

Confermato, ovviamente, l'uso della mascherina in tutti i locali chiusi (eccetto le abitazioni private), e all'aperto, con l'eccezione di chi sta svolgendo attività sportiva.

Il decreto prevede anche la sospensione delle gite scolastiche, ai gemellaggi e alle attività didattiche fuori sede ma non tocca, al momento, la didattica in presenza nemmeno per le scuole superiori.

Resta fissata a quota mille la presenza di tifosi negli stadi, mentre nei palazzetti dello sport, dove il limite era di 200 presenze, si potranno occupare il 15% dei posti fino a un tetto di mille spettatori.

QUI IL TESTO DEL DPCM

Il decreto esplicita poi che "sono vietate le feste nei luoghi al chiuso e all'aperto". Ai matrimoni e alle feste conseguenti alle cerimonie civili e religiose sono ammessa non oltre 30 persone, mentre "con riguardo alle abitazioni private - si legge nel decreto - è fortemente raccomandato di evitare feste e di evitare di ricevere persone non conviventi in numero superiore a sei".

Il Dpcm avrà valore per 30 giorni.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore