/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 08 ottobre 2020, 16:35

Saro e Rolando non bastano: servono i gol delle punte

Il commento alla terza giornata di seria C girone A

Saro e Rolando non bastano: servono i gol delle punte

La prima sconfitta

Dopo l’entusiasmante vittoria nel derby, dopo il sofferto pareggio contro la Pro Patria arriva la prima sconfitta della Pro Vercelli di Mister Francesco Modesto contro il Renate. Rolando, alla seconda rete stagionale, porta in vantaggio i suoi: il rigore della prima rete della partita è magistralmente eseguito.

La Pro nel primo tempo meritava il consolidamento del vantaggio: Zerbin ha fornito un’altra prova molto convincete ma negli ultimi metri, quelli decisivi, è risultato fumoso. Peccato, ma le basi di questa Pro sono davvero incoraggianti. L’obiettivo decimo posto è assolutamente nelle corde della società di Via Massaua. “Purtroppo veniamo a casa con zero punti ma i ragazzi non se lo meritavano. Abbiamo fatto una buona gara di livello importante contro un’ottima squadra. Abbiamo fatto, a tratti, un ottimo calcio” cosi si è espresso, al termine dei 90’ di gioco, il direttore sportivo Alex Casella. Il risultato, beffardo ed ottenuto nei minuti finali, non rende giustizia alla prestazione di carattere e sofferenza della Pro. Modesto ha fatto molto turnover ma ha avuto buone risposte da parte di tutti. La difficoltà è sempre la stessa, però: mancano i gol degli attaccanti. Romairone ha corso molto ma non ha saputo rendersi pericoloso ed il battagliero Comi (utilissimo alla squadra) mancava. Un plauso immenso va fatto al portiere, classe 2000, Saro: autentico eroe di giornata, ha tenuto in piedi la Pro per lunghi tratti della partita. Incolpevole sul rigore non parato.

 

Le altre del girone

Sono andate in scena, alla terza giornata del girone A del campionato di Serie C, nove partite su dieci. Como e Juventus recupereranno il match al Moccagatta il 28 ottobre.

Pareggio di 1 a 1 tra Pistoiese e Pergolettese: i padroni di casa si portano in vantaggio con la rete di Cesarini (14’) ma il vantaggio dura pochissimo. È Mattia Morello a trovare il pareggio al minuto 29. Continua invece il periodo nero dell’Olbia.
Terza sconfitta consecutiva, questa volta in casa contro la Pro patria, e zero punti in classica. Giuseppe Le Noci, al 79esimo, trova il modo per bucare Tornaghi e regalare tre punti, preziosi, ai suoi. La Lucchese esce sconfitta dalla partita casalinga contro il Grosseto: mattatore di serata è stato Filippo Boccardi. Il numero 10 del Grosseto, con una doppietta, porta i suoi a 6 punti totali in classifica: ottavo posto per i toscani. Termina il momento di difficoltà del Piacenza: Corbari e Gonzi affossano, per due reti a zero, il Livorno. Prima vittoria dei piacentini e prima sconfitta degli ospiti. V
ittoria importante, in casa, da parte del Novara che grazie a Panico e Buzzegoli (a segno entrambi nel primo tempo) ottiene i tre punti. Palazzolo, della Giana Erminio, prova a rimettere in partita i suoi ma non basta: 2-1 per il Novara al fischio finale.
Trova anche la Pro Sesto la prima vittoria stagionale, in trasferta, contro l’Albinoleffe. De Respinis, allo scadere del primo tempo, trova la rete della vittoria. Crolla l’Alessandria in trasferta a Lecco: i padroni di casa nel primo tempo trovano, con Galli e Iocolano, le reti del momentaneo 2-0. È Mora, al 85’, a crederci ed a provare a riaprire il match. Il cartellino rosso, un minuto dopo il gol, dello stesso Mora non aiuta e condanna i suoi: 2-1 del Lecco.
Continua il momento magico della Carrarese che si impone contro il Pontedera per due reti ad una: Pasciuti apre le danze, pareggia i conti su rigore Caponi, ma è poi Murolo (minuto 80) a trovare il gol vittoria.

Alessandro Borasio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore