/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 27 settembre 2020, 19:20

Pro Vercelli - Novara 1 a 0. Gran partenza

Un primo tempo superbo, Bianchi in sofferenza nella ripresa

Pro Vercelli - Novara

Pro Vercelli - Novara

PRO VERCELLI (3-4-3): Saro, Hristov, Masi, De Marino; Iezzi, Nielsen (Erradi dall’88’), Emmanuello, Bruzzaniti; Zerbin (Della Morte dal 75’), Comi, Rolando (Graziano dal 75’).

A disposizione: Moschin, Rodio, Graziano, Romairone, Della Morte, Tintori, Ruggiero, Volpatto, Erradi, Secondo, Carosso, Petris. All. Modesto.

NOVARA (4-3-3): Lanni; Pagani, Bove, Bellich, Cagnano; Bianchi (Zunno dall’80’), Buzzegoli, Collodel (Schiavi dal 46’); Cisco (Zigoni dal 46’), Gonzalez, Panico.

A disposizione: Spada, Marricchi, Pogliano, Schiavi, Pinotti, Zigoni, Zunno, Lamanna, Spitale, Rusconi, Lorenzi, Tordini. All. Banchieri.

Arbitro Gualtieri di Asti

AMMONITI: Lanni, Cagnano, Buzzegoli, Bianchi, Panico del Novara; Comi, Zerbin, Graziano della Pro Vercelli

MARCATORI: Rolando su rigore, al 10’.

 

Primo tempo.

 

Si parte, Bruzzaniti e Iezzi sulle fasce, davanti, dietro a Comi agiscono Rolando e Zerbin. Più Zerbin di Rolando, che spesso torna e agisce da trequartista.

Nielsen è il classico centromediano metodista. Coriaceo, preciso.

La sorpresa è Bruzzaniti, schierato, appunto a sorpresa da Modesto: ha personalità, ottime sgroppate in fascia.

Subito due occasioni per la Pro: di testa Hristov manda a lato da posizione favorevolissima, poi gran castagna di Emmanuello e grande parata di Lanni, siamo al minuto 4.

Lungo disimpegno della difesa, palla per Comi, travolto da Lanni, calcio di rigore, è l’8’.

Batte Rolando, finta che spiazza che Lanni, gol. Pro in vantaggio, vantaggio meritato. 1 a 0 per i padroni di casa. È il 10’.

Cisco si invola dentro l’area, grande intervento di De Marino, da difensore di classe. È il 20’.

Iezzi a Zerbin, cross, Bruzzaniti a un metro da Lanni sciupa mandando verso il quarto piano del palazzo dietro la porta di Lanni.

3-4-1-2 quando si attacca, 5-2-1-2 la fase difensiva.

Il gioco di Modesto è concreto. Lanci lunghi dei difensori, fraseggi nella metà campo avversaria.

Grande prova di De Marino nei primi 45'.

Secondo tempo.

Due cambi nel Novara: dentro Schiavi e Zigoni, fuori Cisco e Colladel. Altro cambio dal 55’: fuori Pagani, dentro Lamanna.

Ripresa avara di emozioni, Pro Vercelli un po’ impacciata.

Modesto corre ai ripari. Si scalda Della Morte.

Tiro di Buzzegoli, Saro in tuffo mette in angolo, la palla però sarebbe uscita. Sull’angolo, testa di Bove, ma la sfera, molle molle, termina sulle braccia di Saro, ben appostato.

Sui singoli. Iezzi è più vivace rispetto al primo tempo, ma è Zerbin che è una spina nel fianco della difesa azzurra.
Si scalda anche Graziano, ma Modesto aspetta. Siamo al minuto 27.

Alla mezz’ora della ripresa entrano Della Morte e Graziano, escono Rolando e Zerbin.

Novara: dentro Zunno, esce Bianchi.

Novara vicina al pari: grande cross dalla sinistra di Zunno, bel colpo di testa di Zigoni, splendida risposta di Saro, che salva il risultato.

Mancano 8 minuti più recupero.

Il Novara attacca, la Pro si difende… troppo. Troppo bassi i bianchi.

Si scalda Erradi, la Pro è in sofferenza.

Erradi entra, esce Nielsen tra gli applausi dei circa 200 presenti.

Primo angolo per la Pro nella ripresa. Iezzi scatenato nei recuperi. Ricevecomplimenti e il cinque dei compagni.

Quattro di recupero. E' finita.

Grande, grande davvero il primo tempo. Troppo in sofferenza la Pro della ripresa.

Remo Bassini

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore