/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 27 settembre 2020, 18:20

Derby primo tempo: Pro in vantaggio e vantaggio meritato

Grande prova di De Marino, Nielsen, Bruzzaniti e Comi - Rolando di rigore castiga il Novara

Derby primo tempo: Pro in vantaggio e vantaggio meritato

PRO VERCELLI (3-4-3): Saro, Hristov, Masi, De Marino; Iezzi, Nielsen, Emmanuello, Bruzzaniti; Zerbin, Comi, Rolando.

A disposizione: Moschin, Rodio, Graziano, Romairone, Della Morte, Tintori, Ruggiero, Volpatto, Erradi, Secondo, Carosso, Petris. All. Modesto.

NOVARA (4-3-3): Lanni; Pagani, Bove, Bellich, Cagnano; Bianchi, Buzzegoli, Collodel; Cisco, Gonzalez, Panico.

A disposizione: Spada, Marricchi, Pogliano, Schiavi, Pinotti, Zigoni, Zunno, Lamanna, Spitale, Rusconi, Lorenzi, Tordini. All. Banchieri.

Arbitro Gualtieri di Asti

AMMONITI: Lanni del Novara, Comi della Pro Vercelli

 

MARCATORI: Rolando su rigore, al 10’.

 

 

Si parte, Bruzzaniti e Iezzi sulle fasce, davanti, dietro a Comi agiscono Rolando e Zerbin.

Più Zerbin di Rolando, che spesso torna e agisce da trequartista.

Nielsen è il classico centromediano metodista. Coriaceo, preciso.

La sorpresa è Bruzzaniti, schierato, appunto a sorpresa da Modesto: ha personalità, ottime sgroppate in fascia.

Subito due occasioni per la Pro: di testa Hristov manda a lato da posizione favorevolissima, poi gran castagna di Emmanuello, grande parata di Lanni, siamo al minuto 4.

Lungo disimpegno della difesa, palla per Comi, travolto da Lanni, calcio di rigore, è l’8’.

Batte Rolando, finta che spiazza che Lanni, tiro facile, gol. Pro in vantaggio, vantaggio meritato. 1 a 0 per i padroni di casa. È il 10’.

Cisco si invola dentro l’area, grande intervento di De Marino, da difensore di classe. È il 20’.

Iezzi a Zerbin, cross, Bruzzaniti a un metro da Lanni sciupa mandando verso il quarto piano del palazzo dietro la porta di Lanni.

3-4-1-2 quando si attacca, 5-2-1-2 la fase difensiva.

Il gioco di Modesto è concreto. Lanci lunghi dei difensori, fraseggi nella metà campo avversaria.

Grande prova di De Marino.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore