/ Arte e Cultura

Arte e Cultura | 26 settembre 2020, 13:39

"I segreti della Vercelli medioevale": conferenza di Alessandro Barbero e nuova mostra in Arca

Il progetto coinvolgerà Comune, Arcidiocesi e musei nella creazione di un'esposizione diffusa sul territorio che vada a chiudere il 2020

"I segreti della Vercelli medioevale": conferenza di Alessandro Barbero e nuova mostra in Arca

Il Comune riannoda i fili del progetto di valorizzazione culturale di Vercelli - un progetto mai veramente decollato nel corso di questo tribolato 2020 - partendo da un testimonial d'eccezione: lo storico Alessandro Barbero, docente all'Università del Piemonte Orientale e conduttore molto apprezzato di rubriche di approfondimento.

Il percorso pensato con Barbero ruota attorno alla Vercelli Medioevale e si articola in varie tappe: la prima è la conferenza dal titolo "I segreti della Vercelli Medioevale" in programma domenica alle 18,30. L'appuntamento viene ospitato nella Manica delle Donne dell'Antico Ospedale, ed è già sold out (visto che i posti sono limitati causa Covid), ma può essere seguito in diretta streaming sulla pagina Facebook del Comune di Vercelli. Il video resterà poi a disposizione anche per successive visioni.

"Con la conferenza del professor Barbero - spiega il sindaco Andrea Corsaro - parte un progetto culturale che vedrà l'inaugurazione di una mostra, con sede in Arca e ramificazioni sul territorio, creata con l'obiettivo di offrire un importante palcoscenico alla città. L'idea è di portare i vercellesi a scoprire e riscoprire storie, luoghi e oggetti simbolo della città. E di attrarre turisti per far sì che gli investimenti culturali abbiano anche una ricaduta sull'economia della città".

Titolo e materiali della mostra sono per ora "top secret", ma il sindaco anticipa che, oltre a Barbero, nell'organizzazione saranno coinvolti l'Arcidiocesi, che ha già dato la propria disponibilità, i musei cittadini e altre realtà culturali attive a Vercelli. Pressoché certe anche le date di svolgimento: dal 31 ottobre al 6 gennaio 2021.

Un importante appoggio arriva, come sempre, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, che sosterrà economicamente l'iniziativa come ha sempre fatto per le mostre del passato - da quelle della Guggenheim fino a quella sulla Magna Charta. "Con grande piacere - commenta il presidente Aldo Casalini - andiamo a sostenere un progetto che nasce sul territorio e che punta a valorizzare i beni culturali di Vercelli. Questo è un anno difficile e particolare e la ripresa delle iniziative culturali è un segnale di grande importanza per Vercelli".

 

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore