/ Santhiatese

Santhiatese | 21 settembre 2020, 13:10

Andrea Cillo nuovo "sindaco" dei ragazzi

Santhià: sono riprese le attività in presenza del Ccr. Nomi e progetti per il prossimo mandato

Il sindaco Cappuccio e il "sindachino" Andrea Cillo

Il sindaco Cappuccio e il "sindachino" Andrea Cillo

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi di Santhià ha ufficialmente il suo nuovo sindaco e la giunta al completo.

Il 10 e il 17 settembre, il CCR si è riunito, finalmente in presenza, dopo la serie di incontri on-line dovuti al lockdown. Negli scorsi mesi, i ragazzi delle medie, si sono ingegnati per riuscire a coinvolgere i propri compagni di classe nella progettazione “a distanza” del parchetto di via Tagliamento. Adesso, rispettando tutte le norme anti Covid, si sono trovati per definire l'idea progettuale definitiva da presentare al Comune.

Ritrovarsi per lavorare insieme è stato emozionante e, i consiglieri dei ragazzi, sempre coordinati dagli operatori dell’Associazione Itaca, Marika De Domenico e Gabriele Cortella, coadiuvati dall’Assessore Mattia Beccaro, hanno eletto il loro sindaco che avrà il compito di guidare il lavoro del Consiglio e di rappresentarlo davanti all'Amministrazione dei grandi e alla cittadinanza.

La scelta è caduta su Andrea Cillo (nella foto con il sindaco Angelo Cappuccio) che ha accettato l’incarico.

Andrea ha “ereditato” la fascia tricolore dalle mani di Riccardo Guido Prima che ha ricoperto precedentemente l'incarico e che ora è stato eletto come vice-sindaco. Il nuovo “sindachino” sarà affiancato da Sophia Beatrice Ballacchino che si occuperà dell’Ambiente, Luca Landi, che dovrà cimentarsi con il Bilancio e, infine, Luca D’Apollo, a cui spetteranno le incombenze legate alla Comunicazione.

La nuova Giunta ha illustrato al cindaco Angelo Cappuccio e all’Assessore Mattia Beccaro tutte le proposte che verranno presentate pubblicamente venerdì 2 ottobre alle ore 21 in occasione del cinema all'aperto in Piazza Zapelloni.

L'ultima seduta si è conclusa con la visita da parte della “vecchia” Giunta dei ragazzi che ha voluto sottolineare il passaggio di consegne con un gesto simbolico. Gli assessori dello scorso CCR hanno progettato e consegnato delle spille ai loro “eredi” con il consiglio di “trasformare l’impossibile”. Inaspettatamente, anche loro hanno ricevuto dal sindaco una spilla di ringraziamento per il lavoro svolto con l'invito a continuare nell'impegno da protagonisti per il bene comune.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore