/ Santhiatese

Santhiatese | 16 settembre 2020, 13:30

Tronzano, candidata sindaco ineleggibile: è già consigliere in un altro Comune

Lucia Scagnolato, alla guida di "Viviamo Tronzano" fa parte dell'amministrazione di Cavaglià e non risulta aver dato le dimissioni in tempo utile

Tronzano, candidata sindaco ineleggibile: è già consigliere in un altro Comune

Colpo di scena incredibile a soli quattro giorni dalle elezioni amministrative di Tronzano: Lucia Scagnolato, candidata sindaca nella lista che raccoglie l'eredità dell'amministrazione uscente, non sarebbe eleggibile a sindaco. 

Scagnolato, infatti, consigliere comunale di minoranza a Cavaglià da diversi anni, non risulta aver dato le dimissioni dall'incarico ricoperto nel Comune biellese. E la legge regionale 19/2013, che disciplina l'ineleggibilità in enti locali diversi, al comma 1, dell'articolo 10, prevede "l'ineleggibilità alla carica di sindaco, consigliere comunale e circoscrizionale per i sindaci, gli assessori comunali esterni, i consiglieri comunali e circoscrizionali in carica in un altro comune non interessato alle elezioni".

Il comma 2 dello stesso articolo precisa che la causa di ineleggibilità non ha effetto se l'interessato "cessa dalle funzioni per dimissioni divenute efficaci e irrevocabili non oltre il giorno fissato per la presentazione delle candidature". E qui starebbe il problema: Pertanto, nel caso di dimissioni presentate dal sindaco, la disposizione va coordinata con le disposizioni che prevedono l'irrevocabilità e quindi l'efficacia delle dimissioni, trascorso il termine di venti giorni dalla loro presentazione al consiglio.

E qui sorge il problema. In caso di vittoria di Lucia Scagnolato, per il Comune di Tronzano si aprirebbe subito la strada del commissariamento del Comune.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore