/ Crescentino

Crescentino | 15 settembre 2020, 15:00

Cinquecento litri di igienizzante per mani in dono al Comune di Crescentino

La sostanza è prodotta da Eni Versalis in strada Ghiaro, riutilizzando etanolo ottenuto da materie prime vegentali

Il sindaco Ferrero con le taniche di disinfettante

Il sindaco Ferrero con le taniche di disinfettante

Cinquecento litri di disinfettante per le mani da distribuire a scuole, enti e associazioni crescentinesi. Da circa un mese, Versalis, società chimica di Eni, ha avviato nello stabilimento di strada Ghiaro una nuova linea per la produzione di liquido disinfettante per le mani, commercializzato con marchio InvixTM, al fine di soddisfare la crescente domanda a fronte dell’attuale situazione sanitaria a livello nazionale.

Il disinfettante, sviluppato su formulazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e autorizzato dal Ministero della Salute italiano, è un presidio medico chirurgico che ha come principio attivo l’etanolo (alcol) ottenuto da materie prime vegetali. Il bio-etanolo è, infatti, la produzione base a cui è votato l’impianto di Crescentino, progettato per processare biomasse residuali. I macchinari sono stati al momento riadattati per utilizzare, temporaneamente, sciroppo di glucosio da mais come materia prima per far fronte all’emergenza sanitaria.

“In questo particolare momento – ha commentato il sindaco Vittorio Ferrero – avere sul territorio comunale un’azienda che produce materiale sanitario per fronteggiare l’emergenza in corso ci rende particolarmente orgogliosi. Così come mi sento di esprimere i ringraziamenti a Versalis a nome di tutta la Città per aver scelto di donarci 500 litri di disinfettante per le mani che sarà poi distribuito gratuitamente negli edifici pubblici, scuole, case di riposo, centro anziani, associazioni sportive, associazione commercianti”.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore