/ Politica

Politica | 10 settembre 2020, 18:00

Il Pd: "Indegno balletto sulla sanità. Vercelli non merita tutto questo"

Caso Serpieri: intervento del segretario provinciale, Michele Gaietta

Michele Gaietta, segretario provinciale del Pd

Michele Gaietta, segretario provinciale del Pd

Riceviamo e pubblichiamo.

Le notizie che ormai da dieci giorni circolano insistentemente su un’ipotesi di cambio alla direzione dell’ASL di Vercelli danno ancora una volta l’idea della poca serietà e scarsa competenza dell’Amministrazione regionale. 

La sensazione è che, al bene della sanità vercellese, vengano continuamente anteposti interessi di parte e simpatie di politici locali, in spregio a quelle che dovrebbero essere le logiche di una buona organizzazione e programmazione dei servizi che, soprattutto nel campo della sanità, hanno la massima importanza. 

Nel periodo particolarmente delicato e complesso che stiamo vivendo ci aspetteremmo dai nostri amministratori grande responsabilità e attenzione per una gestione delle ASL che dia sicurezza e segno di continuità a cittadini e operatori. Invece, scelte strategiche per la nostra sanità sembrano ostaggio di beghe intestine e lotte di potere interne alla maggioranza di centro-destra, con conseguenti e ipotizzati giri di poltrone che non trovano giustificazioni razionali.

L’ostinatezza fine a sé stessa dimostrata dall’onorevole Tiramani su questo tema e l’insipienza dell’assessore regionale alla Sanità mettono a rischio le capacità operative delle nostre Asl, creando un clima di incertezza e sfiducia dannoso per tutti. Vercelli e la sua Provincia non merita questo trattamento. 

Ci auguriamo pertanto che le istituzioni locali, così come hanno fatto quelle biellesi, possano avere uno scatto di dignità, riportando al centro di ogni scelta in materia sanitaria i reali e urgenti interessi della comunità.

 

Michele Gaietta, segretario provinciale PD Vercelli Valsesia

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore