/ Arte e Cultura

Arte e Cultura | 10 settembre 2020, 17:10

Tra gli scorci affascinanti di Cuneo vecchia

L'ambientazione del nuovo libro della giornalista enogastronomica Paola Gula, "La cantina dei tre lumi spenti", Golem Edizioni

La cabtina dei tre lumi spenti, Paola Guva, Golem edizioni

La cabtina dei tre lumi spenti, Paola Guva, Golem edizioni

Tra gli scorci affascinanti delle vie di Cuneo vecchia si dipana la storia di unadonna che mentre va alla ricerca di se stessa trova amicizia, amore e qualche brivido di paura.

Si intitola “La cantina dei tre lumi spenti” il libro di Paola Gula, Golem edizioni, che sarà in libreria a giorni.

Racconta la storia di Miranda, che conduce a Torino un’esistenza piatta, rimpiangendo il suo passato di traduttrice di testi di enogastronomia. Miranda incontra Fabrizio, un famoso importatore di cibi e vini pregiati che gira il mondo, nello studio di un avvocato. I due sono stati nominati eredi universali di un’antica osteria di Cuneo... Sarà Miranda ad accettare la sfida e a gettarsi a capofitto in questa nuova impresa cambiando vita, mestiere e città.

Paola Gula è nata a Ceva ed è una notissima , giudice de “La prova del Cuoco” su Rai Uno e affermata scrittrice dopo il successo di “Favola Imbandita” (Golem Edizioni 2019).

“Cibo, vino, birra, liquori per me non sono soltanto un modo per star bene, ma raccontano un pezzo della nostra storia, sono cultura” dice.

La cantina dei tre lumi spenti, di Paola Gula, Golem edizioni.

260 pagine, 16 euro. Dal 17 settembre in libreria.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore