/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 27 agosto 2020, 15:20

Pro Vercelli, prime indicazioni

Secondo ha lasciato una società sana, ma ecco la "tegola: Sangiorgi" - Individuato un possibile sostituto, e poi c'è il sogno... Vano

Francesco Modesto, tecnico della Pro Vercelli

Francesco Modesto, tecnico della Pro Vercelli

Tre difensori davanti al portiere. Poi due esterni in grado di difendere e attaccare. Due giocatori in mediana e tre davanti.

Soffermiamoci alla mediana del “cantiere Pro Vercelli”.

Il nuovo tecnico, Francesco Modesto, nel ritiro di Varallo ha a disposizione un buon numero di centrocampisti centrali; dovrà sceglierne almeno cinque tra Graziano, Schiavon, Mal, Bani, Grossi, Erradi, Secondo.

(Emmanuello potrebbe giocare invece in posizione avanzata, anche per sfruttare al meglio la sua “castagna” dalla distanza; un possibile 3-4-3 di Modesto prevede infatti una punta centrale con due mezzepunte a supporto; oppure una mezzapunta dietro a due attaccanti).

Torniamo alla mediana. Tra i giocatori da impiegare, purtroppo, non c’è Sangiorgi, il miglior giocatore della Pro Vercelli che, allenata da Vito Grieco, fu eliminata ai play off dalla Carrarese, due anni fa. Sangiorgi ha un problema serio al ginocchio e per lui la stagione potrebbe essere finita.

Sarà Yusupha  Bobb il suo sostituto? Nato in Gambia 24 anni fa, vanta tre presenze in nazionale e una discreta esperienza in serie C.

La carriera del giocatore:

2019-2020 LECCO serie C 17 presenze1 gol

2018-2019 CUNEO serie C 32 presenze    3 gol

2017-2018 REGGIANA serie C 20 presenze 1 gol       

gennaio 2017  PADOVA serie C 4 presenze0 gol

2016-2017 TARANTO serie 14 presenze    0 gol 

2015-2016 CITTADELLA serie C 12 presenze 1 gol

Con Auriletto, Benedetti (l’anno scorso bloccato da infortuni vari) l’esperto Masi, il recuperato De Marino e Carosso, il reparto difensivo pare essere al completo o quasi.

Per l’attacco, probabile l’ingaggio (insieme ai laterali Petris ed Evan’s) del promettente Ruggiero Zak, 19 anni, dal Crotone. Il giocatore, che incantò in Coppa Italia, fu inserito da Stroppa nella prima squadra del Crotone. Solo due presenze per lui, in una squadra che andava con il vento in poppa.

Il sogno della Pro Vercelli sembra essere (come riportato da alfredopedulla.com) il ventinovenne centravanti del Carpi, Michele Vano, 8 gol in 24 partite nell’ultima stagione, 17 presenze e 2 reti due anni fa, in serie B.

Il “sogno… Vano” quindi. Poi Zak. Comi e Rosso. Poi Rolando, Romairone e Della Morte. Tra una ventina di giorni sapremo chi di loro farà parte della lista dei 22.

La sensazione che Casella stia allestendo una squadra che possa puntare ai play off c’è tutta.

Sul futuro incombe però l’enigma covid: quando rivedremo il calcio vero con gli spettatori, che per la Pro e tutte le squadre significano anche introiti con gli abbonamenti?

E persiste il problema di sempre, anche dai tempi della B: la carenza di sponsorizzazioni di un certo peso.

Ma c’è un aspetto che, invece, porta un po’ di ottimismo. Nell’attesa (ormai imminente) di conoscere nomi e cognomi della nuova dirigenza, negli ambienti politici e tra coloro che sono entrati in contatto con la nuova dirigenza, si va consolidando la convinzione che Massimo Secondo se n’è andato da signore: cedendo la Pro Vercelli a un prezzo simbolico o quasi e, soprattutto, con tutti i conti a posto.

rb

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore